Polisportiva Borghesiana (II divisione), la spinta della Zoffranieri

"Il primo posto? Ci crediamo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - La Seconda divisione femminile della Polisportiva Borghesiana volley sta per vivere il momento probabilmente decisivo della sua stagione. La squadra di coach Marco Aquili ha battuto con un netto 3-0 il Rosavolley Velletri nell'ultimo turno, disputato in casa. «Una gara praticamente perfetta da parte nostra - dice l'opposto classe 1989 Federica Zoffranieri - tanto che la sfida è durata poco più di un'ora e abbiamo lasciato le avversarie a non più di dodici punti nel corso dei tre set. Sinceramente ci aspettavamo una battaglia diversa perché la squadra di Velletri veniva da una vittoria per 3-2 sul Sales, una delle altre seconde in classifica assieme a noi. Ma il merito è stato soprattutto del nostro gruppo che ha affrontato la gara in maniera perfetta. Un ringraziamento, però, voglio farlo a tutto il gruppo dirigenziale e ai genitori che ci sono sempre vicini e fanno un tifo "infernale" a nostro sostegno: credo che quello arrivi anche a "disorientare" un po' le nostre avversarie, sicuramente ci dà una grossa carica». Nel prossimo turno la Polisportiva Borghesiana volley vivrà un crocevia fondamentale della stagione. «Faremo visita alla capolista Roma Otto che in questo momento ha quattro punti di vantaggio - ricorda la Zoffranieri, uno degli elementi di più lunga militanza nel gruppo capitolino - All'andata vinsero loro, ma era ancora un periodo di conoscenza per il nostro team. Posso assicurare che sabato troveranno una Polisportiva Borghesiana decisamente diversa rispetto alla sfida d'andata: noi ci crediamo, possiamo riuscire a vincere». D'altronde nel girone di ritorno la squadra capitolina ha nettamente cambiato passo e finora ha sempre vinto tutte le gare disputate. «Il gruppo sta dimostrando grande unità - dice la Zoffranieri - C'è presenza costante negli allenamenti e totale sintonia con coach Aquili e con tutto l'ambiente. Sappiamo bene che sabato sarà una sfida complicata, ma siamo fiduciose di poter fare bene».

Torna su
RomaToday è in caricamento