Maratona di Roma: Anpas Lazio impegnata in ruoli chiave

Per il 21° anno consecutivo, il Comitato Regionale Anpas Lazio fornirà supporto operativo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Per il 21° anno consecutivo, il Comitato Regionale ANPAS Lazio fornirà supporto operativo per lo svolgimento della 22^ Acea Maratona di Roma del prossimo 10 aprile. Una maratona, quella del Giubileo, nella quale la rappresentanza delle 20 Pubbliche Assistenze del Lazio sarà "occhi, orecchie e braccia" della manifestazione.

Le associazioni, in unità di intenti, metteranno a disposizione 200 tra volontari e operatori sanitari, 15 ambulanze, 2 automediche, 12 mezzi di protezione civile e 4 Punti Assistenza Sanitaria Fissa Tendati (PASFT).

Più di 16.000 atleti sono attesi sulla linea di partenza dei 42,195 chilometri e circa 60.000 partecipanti per la maratona non competitiva.

"Un evento internazionale di questa portata" commenta il presidente di Anpas Lazio, Vincenzo Carlini, "richiede ampia partecipazione, ma sarà fondamentale agire coordinati e operare secondo gli standard operativi consolidatisi nel tempo. Il rispetto dei protocolli di sicurezza e prevenzione sono alla base di un buon servizio alla Maratona".

Tutte le associate di Anpas Lazio, saranno impegnate in ruoli chiave. Dalla copertura sanitaria al Marathon Village, al monitoraggio e al soccorso in caso di emergenza, al coordinamento degli operatori sul percorso; riconoscimento della professionalità del lavoro dei volontari.

Torna su
RomaToday è in caricamento