Maratona di Roma: Protezione Civile Arvalia in campo per la gara podistica della Capitale

Ampia la partecipazione dei volontari di Protezione Civile, Anpas e Corpo Volontario Radio Soccorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La Pubblica Assistenza Protezione Civile Arvalia fornirà supporto operativo per lo svolgimento della 22^ Acea Maratona di Roma del prossimo 10 aprile. Una maratona, quella del Giubileo, per la quale oltre 45 volontari di Arvalia saranno gli "occhi e le orecchie" della sala regia.

Più di 16.000 atleti sono attesi sulla linea di partenza dei 42,195 chilometri e circa 60.000 partecipanti per la maratona non competitiva.

"Un evento internazionale di questa portata richiede ampia partecipazione ed anche quest'anno i nostri volontari, saranno presenti lungo il percorso". Così commenta il presidente di Protezione Civile Arvalia, Luciano Trauzzola, sulla Maratona di Roma. "Oltre ad Arvalia, che coordinerà la sala regia - prosegue Trauzzola - numerose saranno le associazioni di Protezione Civile che metteranno a disposizione circa 300 operatori per assicurare la sicurezza degli atleti.

Insieme alle associate di Anpas Lazio, i volontari saranno impegnati in ruoli chiave, dal monitoraggio della gara al soccorso in caso di emergenza. Inoltre, sarà fondamentale la comunicazione via radio e per tale ragione, il Corpo Volontario Radio Soccorso sarà di ausilio per il collegamento tra la sala regia, le 4 tende sanitarie e le 15 ambulanze.

"Il percorso della Maratona toccherà alcune delle più belle piazze di Roma - conclude Trauzzola - e siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo per un evento sportivo che unisce cittadini, volontari ed atleti".

Torna su
RomaToday è in caricamento