Lottomatica ko in Eurolega ma Gentile resta

Roma perde il primo posto nel girone dopo la sconfitta casalinga contro Tau Vitoria ma la notizia più importante é la conferma di Gentile che resterà fino al termine della stagione

La Lottomatica Roma resta ferma a 12 punti e vede sfumare così il sogno del primo posto nel girone C di Eurolega: il Tau Vitoria passa in terra capitolina dopo un tempo supplementare imponendosi 103-96. Una sconfitta che brucia soprattutto per alcune decisioni arbitrali che non sono piaciute affatto al presidente capitolino Toti: “E’ stata una vergogna! Una gara condizionata dagli arbitri sin dal primo quarto. Se bisogna mandare avanti le formazioni spagnole a tutti i costi, che lo dicano subito... – ha detto stizzito Toti come si legge sul ‘Corriere dello Sport’ – Ma io sono contento della mia squadra, ha disputato una prova meravigliosa. Anche Jennings ha fatto cose molto importanti. E ci mancava un giocatore come De La Fuente...Fa male perdere così un’occasione storica”.

Dalle parole di fuoco del presidente a quelle di Bodiroga che annuncia una notizia auspicata ormai praticamente da tutti (tifosi e giocatori compresi): “Abbiamo trovato l’accordo con Nando Gentile, che rimarrà come capo allenatore sino alla fine della stagione, con un’opzione anche per il prossimo anno. Siamo tutti felici di questa decisione, perché Nando ha ampiamente dimostrato di saper allenare Roma”.

Ma il commento più atteso é proprio quello del confermato tecnico della Lottomatica Roma, Nando Gentile, che commenta così l’accordo raggiunto e la partita persa contro il Tau: “Cosa mi ha spinto ad accettare di rimanere head coach? Sicuramente l’attaccamento che mi hanno dimostrato i ragazzi. La squadra ci tiene, non molla mai. Certo, quando si vince tutto appare bello e tutti sono contenti. Però abbiamo ancora tanto lavoro da fare. La partita é stata molto fisica, con tanti contatti non fischiati. La Virtus ha lottato e ha fatto degli errori. Ha vinto il Tau per la sua maggiore esperienza. Avevo schierato un quintetto basso alla fine per poter recuperare, avevo bisogno di uomini in grado di fare punti. Chiaro che poi abbiamo pagato in difesa e a rimbalzo”.

Per la cronaca la Lottomatica, che aveva chiuso in vantaggio i primi tre quarti (25-20; 46-45; 68-65), si fa rimontare e scavalcare dal Tau Vitoria che arriva nell’ultimo quarto fino ad un vantaggio di ben 11 punti portandosi sull’81-70. Il match però non finisce perché Roma si sveglia e riesce a pareggiare 85-85 sbagliando anche un paio di liberi che le avrebbero permesso di vincere il match.

Si va ai supplementari dove la maggiore esperienza di Tau guidata da un super Rakocevic (31 punti per lui) fa la differenza con la squadra ospite che chiude vincendo 103-96. Nella Lottomatica buona prova di Jaaber (20 punti), Becirovic (17 punti) e Hutson (17 punti); da lodare anche la prestazione del 18enne Brandon Jennings, autore di 13 punti e di un’ottima prova di maturità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento