Lazio-Udinese 3-0: Immobile e Luis Alberto archiviano la pratica in soli 45'

Tutto nel primo tempo all'Olimpico: Ciro arriva a quota 17 gol segnando prima su azione e poi su rigore. Lo spagnolo chiude i conti realizzando il secondo penalty conquistato da Correa

La Lazio archivia la pratica Udinese nei primi 45' della 14ma giornata di Serie A. Immobile timbra il cartellino altre due volte, prima su azione e poi su rigore, arrivando a quota 17 gol in campionato. Luis Alberto calcia il secondo rigore conquistato da Correa ed arrotonda il risultato sul 3-0.

Dopo questa convincente sesta vittoria consecutiva, testa al big match contro la Juventus di sabato 7 dicembre, all'Olimpico, con i bianconeri distanti solo 6 punti, lì al secondo posto.

La cronaca

La Lazio prende subito il controllo del gioco: ci prova al 3' con Correa che sfiora la traversa e al 7' con Luis Alberto che non trova il gol su punizione solo per un miracolo di Musso. Al 9' già smette di provarci ed inizia a riuscirci: Milinkovic stoppa in area e serve il pallone ad Immobile che, da pochi passi, non sbaglia. È 1-0. Al 12', al 15' e al 19' tre sortite offensive dell'Udinese che prova invano ad impensierire Strakosha rispettivamente con Nestorovski, Mandragora e Stryger Larsen. I biancocelesti riprendono in mano la partita al 20', quando Immobile, di testa, non trova il raddoppio per un soffio; al 33' è Luiz Felipe il protagonista, con una conclusione potente che termina di poco fuori. Al 35' Correa dribbla in area Troost-Ekong, che lo colpisce alla caviglia: l'arbitro rivede le immagini ed assegna il rigore. Dal dischetto ancora Ciro, per la doppietta personale: 2-0. Dieci minuti dopo Correa manda in tilt Nuytinck allo stesso modo: finta, fallo, secondo rigore per la Lazio. Stavolta però Immobile cede il posto a Luis Alberto che, dopo aver firmato il 3-0 spiazzando Musso, esulta mostrando una maglia con una dedica per i suoi genitori. Termina così un primo tempo tutto biancoceleste.

Nella ripresa il copione non cambia: la Lazio palleggia e quando trova spazio affonda pericolosamente per vie centrali o laterali, l'Udinese sembra un fantasma. Lulic ci prova di testa al 52' su cross di Lazzari, ma Musso respinge.Inizia la girandola dei cambi: al 60' Gotti sostituisce De Paul per Fofana e 15 minuti dopo Walace per Barak. Inzaghi invece tra il 64' e il 75' fa rifiatare in vista della Juventus Lulic e Lucas Leiva, gettando nella mischia Jony e Cataldi. Tra gli applausi del pubblico al minuto 80 esce anche Luis Alberto, per far posto ad Anderson. L'ultimo cambio del'Udinese avviene due minuti dopo: fuori Okaka, dentro Teodorczyk. Finisce così, senza altre emozioni.

Le pagelle della Lazio

STRAKOSHA 6
LUIZ FELIPE 6
ACERBI 6
RADU 6
LAZZARI 6,5
MILINKOVIC SAVIC 6,5
LEIVA 6,5 (FUORI AL 75')
LUIS ALBERTO 7,5 (FUORI ALL'80')
LULIC 6 (FUORI AL 64')
CORREA 7
IMMOBILE 8
JONY (DENTRO AL 64') 6
CATALDI (DENTRO AL 75') 6
ANDERSON (DENTRO ALL'80') sv

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento