Pandev e Rocchi rimontano la Juve: alla Lazio il primo round

Bianconeri in vantaggio con un gol di Marchionni. Nella ripresa i biancocelesti cambiano marcia e mettono sotto i bianconeri: di Pandev e capitan Rocchi i gol che regalano il match alla Lazio

Pandev e Rocchi, di nuovo loro. I due attaccanti che nelle ultime stagioni hanno fatto le fortune della Lazio per una sera fanno dimenticare ai loro tifosi Mauro Zarate, regalando la gioia di battere la Juventus e soprattutto di andare a Torino il 22 aprile in vantaggio.

Contro i bianconeri è partita vera, a testimonianza che la Coppa Italia poi tanto coppetta non è. La Juve gioca un primo tempo tutto muscoli che toglie fiato alla Lazio e che costringe Ledesma e compagni a lanci lunghi che trovano nell'attacco leggero formato da Pandev e Rocchi poco supporto. I bianconeri hanno così gioco facile a pressare la Lazio nella propria metà campo.

Arrivano le occasioni e Iaquinta al 18' una la concretizza pure. Il guardalinee però vede un fuorigioco che non c'è e lo annulla. I bianconeri però non protestano e si ributtano in avanti raccogliendo quanto prodotto al 34'. Marchionni fa partire un tiro da poco dentro l'area, Kolarov lo devia leggermente spiazzando Muslera.

Il gol sveglia la Lazio che negli ultimi 10 minuti produce 3 palle gol. Al 35' tocca a Rocchi far esibire Manninger in un volo plastico. Al 40' è una punizione di Ledesma ad illudere il pubblico, ma anche stavolta il portiere austriaco si supera togliendo la palla dal sette. C'è ancora tempo per un acuto di Rocchi che sulla sinistra mette in mezzo una palla che non è né un tiro, né un cross, ma che sfiora comunque il palo.

Nella ripresa il furore agonistico della Lazio aumenta e la Juventus va in evidente ambasce. Merito di Rossi che al 53' toglie Manfredini per mettere Mauri. Foggia cambia fascia e i suoi tagli verso il centro, come quelli del nuovo entrato, mandano in confusione i bianconeri.

Al 65' la Lazio raccoglie quanto prodotto. Azione insistita in area, Lichtsteiner arriva al tiro, Manninger si supera, ma Pandev è lesto a raccogliere il pallone e a girarsi in area scaraventando il pallone in porta con un preciso rasoterra. E' l'1 a 1 che però non accontenta la Lazio.

Foggia è scatenato ed in due occasioni tenta l'eurogol. Al 76'' Mauri prova il sinistro al volo che finisce di poco fuori. La Juve è frastornata, ci capisce poco e al 78' capitola definitivamente. Francelino Matuzalem recupera palla a centrocampo e lancia in verticale Rocchi che in profondità brucia Chiellini e firma il 2 a 1 che manda in delirio l'Olimpico, ma che per il ritorno del 22 aprile non basta. Per conquistare la finale ci vorrà la stessa Lazio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento