Judo Frascati, un “esercito” di 82 atleti alla prima tappa del torneo “Quattro Stagioni”

La solita grande festa per “aprire” la stagione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) – La solita grande festa per “aprire” la stagione. Domenica scorsa, presso l’istituto Raffaello di Roma (zona Romanina), si è svolta la prima tappa del torneo “Quattro stagioni”. La manifestazione prevede quattro appuntamenti (uno per ogni stagione) e riguarda i bambini e i ragazzi delle classi non agonistiche. Come al solito, l’Asd Judo Frascati ha partecipato in massa all’appuntamento con ben 82 atleti ai nastri di partenza (più due mini judoka che in extremis sono stati costretti a saltare l’evento per motivi familiari): tra questi 17 sono nati nella fascia d’età 2008-2009 contraddistinta dalla denominazione di “guerrieri e samurai”, mentre 26 di loro sono nati nel 2010-11 (fascia denominata “diavoletti”) e ben 39 sono nati tra il 2012 e il 2015 (nella fascia definita “supereroi”, la più corposa della rappresentanza del club tuscolano). A seguire i piccoli atleti dell’Asd Judo Frascati c’era ovviamente il presidente e maestro Nicola Moraci: “Siamo contenti del comportamento dei nostri bambini, alcuni dei quali erano alla prima “garetta” della loro vita. A livello tecnico le risposte sono state più che positive anche se la manifestazione ha previsto una medaglia di partecipazione per tutti i ragazzini in gara e lo spirito dell’evento è quello di sottolineare valori come crescita, rispetto, divertimento, onestà e inclusione. I vari partecipanti sono stati divisi dall’organizzazione secondo le loro abilità: semaforo rosso per i più “esperti” che hanno praticato il randori (vale a dire il combattimento classico), semaforo giallo per la fascia intermedia che si è districata in scambi di tecniche e lotta a terra e infine semaforo verde per i principianti che si sono cimentati in attività propedeutiche come il ruba palla, il tiro alla fune e il piede schiaccia piede. Volevo ringraziare i miei collaboratori Alfonso Licenziato, Veronica Farina, Lorenzo Ranalli, Maria Laura e Piera Moraci che mi hanno affiancato durante la manifestazione e mi hanno aiutato a seguire tutti i ragazzi”. Chiusa questa prima parentesi stagionale coi più piccoli, l’Asd Judo Frascati guarda ai prossimi appuntamenti in programma: sabato Alfonso Licenziato (73 chili) e Andrea Casagrande (81) gareggeranno nella classe Cadetti al “Gran Prix Campania” che si disputerà a Nocera Inferiore.

Torna su
RomaToday è in caricamento