L'Atletico Roma espugna Gela: 2 a 1

I ragazzi di Incocciati vincono per 2 a 1 in Sicilia e si portano a 24 punti, al terzo posto a meno 2 dalla capolista Nocerina. Il Gela recrimina con l'arbitro e termina il match in 9 uomini: espulsi Franciel e D’Amico

L'Atletico Roma ritrova la vittoria e vince per 2 a 1 contro il Gela. Partita condizionata dagli errori arbitrali quella vista al “Presti”, con la squadra di Incocciati che ringrazia per aver giocato in superiorità numerica gran parte del match. Andiamo con ordine. Dopo pochi minuti dal fischio d’inizio il Gela fa la partita. I ragazzi di Provenza sono in palla e si fanno pericolosi per due volte: punizione di Piva e Docente stacca bene di testa, ma Ambrosi è abile a respingere. Ambrosi è in giornata e si rende protagonista all’11’: azione personale ben sviluppata da Docente e tiro al volo, ma il pallone è ancora una volta respinto. Al 19’  De Faveri di San Donà di Piave, inizia il suo show. Franciel e Padella saltano e il romano sgomita, il centravanti brasiliano protesta spingendolo un po’ e il romano accentua il contatto, l'arbitro decide per il rosso lasciando il Gela in 10 uomini tra lo stupore e lo sdegno generale. Il Gelo però non ci sta, copre bene e riparte in contropiede anzi al 27’, c'è un'occasione ghiotta per Docente: solo davanti ad Ambrosi, ma il centravanti non è freddo e colpisce il corpo del portiere in uscita. Soltanto alla mezzora si sveglia l'Atletico. Nordi però è abile a bloccare una punizione di Angeletti. C'è solo una squadra in campo però: il Gela. Docente che coglie il palo di sinistra. Finisce così la prima frazione di gioco.

Nella ripresa succede di tutto. Dopo appena sei minuti, l'Atletico passa immeritatamente, in vantaggio. Da calcio d'angolo è Padella a insaccare in mischia. Il Gela accusa il colpo e al 67’ l’Atletico raddoppia: il direttore di gara concede una punizione sul limite dell’area, alla battuta va Franchini che gonfia la rete. Passa appena un minuto e l'orgoglio siciliano si fa sentire: Bigazzi accorcia le distanze, con un diagonale vincente che passa sotto le gambe di Ambrosi. L'estremo difensore romano però si riscatta e para le conclusioni quasi a botta sicura di Docente prima e Cunzi poi. Il finale  è nervoso e a farne le spese è D’Amico a cui viene sventolato davanti il cartellino rosso per proteste. Il Gela si riversa in avanti, ma nel finale è Bigazzi a sparare alto da buona posizione. Finisce 2 a 1, Atletico Roma al terzo posto.

TABELLINO

MARCATORI: Padella (AR) al 52', Franchini (AR) al 67', Bigazzi (G) al 68'

GELA (4-3-3): Nordi; Stamilla, Italiano (dall'82' Aliperta), Cardinale, Piva; Piano (dal 64' Bigazzi), Giardina, D’Amico; Docente; Franciel, Cunzi (dall'82' D’Anna). (Maraglino, Puccio, Vegnaduzzo, Rabbeni). All. Provenza.

ATLETICO ROMA (4-3-3): Ambrosi; Balzano, Padella, Doudou, Angeletti; Chiappara (dall'87' Miglietta), Romondini, Franceschini; Babù (dal 62'. Esposito), Ciofani, Franchini (dal 72' Mazzarani). (Previti, Pelagias, Chiaretti, Caputo). All. Incocciati.

ARBITRO: De Faveri di San Donà di Piave.
NOTE: Espulsi Franciel al 18’ e D’Amico al 90' amm. Stamilla, Giardina, Franceschini. Angoli 3-5.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Metro Barberini: scale mobili rotte, disposto il sequestro. Chiusa anche la stazione Spagna

  • Cronaca

    Arresto Gallagher e Traffik, i trapper rispondono su instagram: "Dichiarazioni infamanti"

  • Politica

    Alberi, Raggi convoca gli stati generali: "Servono decisioni coraggiose"

  • Politica

    Mussolini ed il Ventennio fanno ritorno a Palazzo Venezia: il blitz di Azione Frontale

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • In 30mila a Roma per la Marcia per il clima: sabato 23 marzo strade chiuse e bus deviati

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento