Basket, Lottomatica a un soffio dalla vittoria, 86 a 85 con Sassari

Continua la striscia negativa della Virtus fuori casa: sono tre mesi che i capitolini non vincono in trasferta. Con la Dinamo Sassari è finita 86-85

La Virtus allunga la striscia negativa fuori casa, i capitolini non vincono i trasferta da oltre 3 mesi e il buon rendimento casalingo non può bastare a tenere a galla la truppa dell’urbe. Il PalaSerradimigni esulta al fischio finale per una gara che ipoteca la salvezza. Meo Sacchetti, con soli 8 effettivi a disposizione mette in scena una clamorosa rappresentazione sull’arte di arrangiarsi.

I padroni di casa devono rinunciare al tandem Devecchi - Brian Sacchetti, mentre per la Lottomatica alle consuete assenze si aggiunge anche il forfait di capitan Tonolli, bloccato da un infortunio alla mano. Traorè incide immediatamente (anche perché in assenza di Crosariol resta l’unico lungo vero della truppa), ma al primo acuto di White, Sassari riesce a costruire un parziale che traghetta le due squadre sul 19-10. Roma è molto più reattiva delle ultime uscite esterne e sempre grazie al suo pivot transalpino ricuce lo strappo prima del mini riposo, riportandosi sul 23-20. Filipovski innesca Gordic al momento
giusto e il play griffa un parziale di 8-0 che è ossigeno puro per la Lottomatica. I locali devono fare i conti con una rotazione fragile e faticano a controbattere al talento delle seconde linee avversarie, dopo qualche minuto di grande sofferenza è il tandem White – Pinton a limitare i danni e permettere alla Dinamo di chiudere a contatto (38-41).

Alla ripresa delle ostilità c’è sempre e solo Traorè a mettere a ferro e fuoco il pitturato, mentre la compagine sarda risponde con il gioco di squadra e con la felice serata al tiro di un Pinton scatenato. I capitolini soffrono l’intensità avversaria, con il PalaSerradimigni indiavolato. Ancora una volta sono in bella mostra i limiti di personalità della Virtus, che le impediscono di capitalizzare in trasferta il maggior talento tecnico. Il quarto periodo è una vera battaglia, e la
Dinamo con il passare dei minuti, si rifugia quasi esclusivamente dietro l’arco da tre punti per evitare di pagare dazio contro avversari molto più fisici. Entrambe le compagini si alternano al comando, e l’arrivo in volata è praticamente inevitabile. A circa trenta secondi dalla fine è un canestro del solito Traorè (84-85) che sembra far scorrere i titoli di coda, ma sul più bello arriva la colossale sciocchezza di Washington. Il play americano con una manciata secondi prima delle sirena, non trova nulla di meglio da fare che spedire Diener in lunetta; arriva uno scontato 2-2 e una sconfitta che potrebbe definitivamente
mortificare i voli pindarici di Roma.

Da sottolineare l'iniziativa del pubblico sardo, rimasto in silenzio per un paio di minuti, evidenziando il cartello “SOS – SPONSORIZZATI O SPACCIATI”,la prima di una serie di iniziative che tenteranno di sensibilizzare gli imprenditori e le istituzioni locali per mantenere in vita la squadra. I capitolini hanno fatto qualche timido passo in avanti nell’affrontare le trasferte, ma è ancora troppo poco per salvare la stagione, la sconfitta di oggi costringe a ricorrere d’ora in poi al pallottoliere e sperare ancora una volta nella buona sorte per la qualificazione ai playoff. Incoraggiante senza dubbio la prova di Traorè, una delle poche note liete di questa strana annata 2010/2011.

DINAMO SASSARI – LOTTOMATICA ROMA 86-85

Parziali: 23-20; 15-21; 22-16; 26-28.

Dinamo Sassari: White 24, Hunter 12, Diener 12, Plisnic 11, Tsaldaris 13; Vanuzzo 3, Pinton 11,
Cittadini 0. N.e.: Maninchedda, Samoggia, B. Sacchetti. All.: R. Sacchetti.

Lottomatica Roma: Smtih 5, Washington 17, Traoré 30, Datome 7, Dasic 10; Gigli 4, Vitali 3,
Gordic 9. N.e.: Giachetti, Crosariol, Di Pasquale. All.: Filipovski.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento