Cosenza-Lupa Roma 1-2 | I capitolini sognano, vincono e restano primi

Dopo poco meno di 30 minuti Cerrai sblocca la partita. Nella ripresa Perrulli raddoppia. Di Mosciaro il gol della bandiera cosentina. Altri tre punti

La Lupa Roma vince 2 a 1 contro il Crotone, nella 4^ giornata del campionato di Lega Pro girone C. Allo stadio San Vito è Lorenzo Cerrai a sbloccare il match dopo 29 minuti. Nella ripresa Giampietro Perrulli fa 2 a 0. Nel finale Manolo Mosciaro, su rigore, accorcia le distanze. La squadra capitolina è ancora prima in classifica. 

PRIMO TEMPO - Al minuto 11 grande occasione per la Lupa Roma. Bertolucci regala palla agli avanti laziali, che danno vita ad una serie di tentativi verso la porta, tutti respinti dai difensori di casa. Qualche disattenzione di troppo per la retroguardia cosentina: i padroni di casa faticano ad impostare, un po' per merito del pressing ospite e un po' per imprecisioni e distrazioni.

La Lupa però attacca e passa con Cerrai. Al 29'. Grande azione sulla fascia sinistra di capitan Perrulli: il suo cross sostanzialmente sbatte addosso a Cerrai ed entra in rete. Il centrocampista 21enne, comunque, è stato molto bravo ad inserirsi e a trovarsi solo in area piccola. E' 1 a 0. Per Cerrai, figlio del presidente del club, è il primo gol tra i professionisti. Il Cosenza prova a reagire: Arrigoni impensierisce Rossi con un tiro da fuori ma il primo tempo finisce così.

SECONDO TEMPO - La Lupa gioca meglio e al 54' fa 2 a 0 con Perrulli. Gol davvero strano per il capitano della Lupa Roma. Solita azione eccezionale sulla fascia sinistra, Perrulli opera un cross che però, anziché dirigersi in mezzo all'area, va verso la porta. Il pallone si insacca sul primo palo, col portiere Saracco che, sorpreso, devia goffamente in porta. Al 56' Moras lascia il posto a Scibilia: primo cambio per la Lupa Roma. Il Cosenza attacca a testa bassa ma i laziali vincono tutti i duelli.

Grande partita di Pasqualoni: il terzino destro, nato nel dicembre '94, è continuamente impegnato da Calderini ma sta stravincendo il duello col più esperto avversario. Al 62' Cucciari sostituisce Tajarol con Testardi. Al 67' Scibilia mette giù Bartolucci, che aveva saltato secco Pasqualoni. Giallo per il neoentrato della Lupa Roma. 

La squadra di Cucciari si difende con ordine e gestisce il vantaggio. Grande condizione fisica della Lupa. Al 77' il Cosenza reclama un rigore per un intervento scomposto in area romana. Azione da rivedere. Al minuto 83 rigore per il Cosenza. Mosciaro non sbaglia e fa 2 a 1. Finisce così: vince, ancora, la Lupa Roma. 

TABELLINO
COSENZA (4-3-3)
: Saracco, Ciancio, Bertolucci, Arrigoni, Blondett, Magli, Corsi, Criaco (35’st Tortolano), Mosciaro (c), Calderini (16’st Alessandro), Sassano (16’st Cori). All.: Cappellacci. A disp.: Puterio, Tedeschi, Zanini, Fornito.
LUPA ROMA (4-3-3): Rossi, Pasqualoni, Celli, Capodaglio, Conson, Cascone, Prevete,  Cerrai, Tajarol (16’st Testardi), Perrulli (c) (34’st Santarelli), Moras (8’st Scibilia). All.: Cucciari. A disp.: Rossini, Frabotta, Hoxha, Malatesta. 
ARBITRO: sig. Mastrodonato di Molfetta.
ASSISTENTI: sigg. Lacalamita di Bari e Viola di Bari.
MARCATORI: 28’pt Cerrai (L), 7’st Perrulli (L), 37’st Mosciaro (rig., C).
NOTE – AMMONITI: Ciancio, Cori (C), Scibilia, Rossi (L). ANGOLI: 4-1 per il Cosenza. 
RECUPERO: 1’pt, 4’st.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento