Europei 2020 a rischio: il Coronavirus spegne le notti magiche di Roma

Col virus che ancora imperversa in tutta Europa, è una vera corsa contro il tempo

Il coronavirus ha fermato anche il calcio. Prima la Serie A, poi la Champions League e l'Euoropa League e ora, probabilmente, anche gli Europei 2020. Gli Azzurri, come da programma, dovrebbero giocare tre match a Roma, all'Olimpico, ma lo scenario al momento appare poco probabile.

"Alla luce degli sviluppi legati alla diffusione del COVID-19 in Europa e le relative decisioni prese dai vari governi, tutte le partite di competizioni Uefa previste per la prossima settimana sono rinviate. Questo include le gare di ritorno rimanenti per gli ottavi di finale di Champions League previsti per il 17 e 18 marzo 2020, tutte le gare di ritorno degli ottavi di Europa League previsti per il 19 marzo 2020 e tutte le gare dei quarti di finale di Youth League previsti per il 17 e 18 marzo 2020. - fa sapere la Uefa in una nota - Ulteriori decisioni sul recupero di queste gare saranno comunicate successivamente. Come conseguenza di questi rinvii, anche i sorteggi per i quarti di finale di Champions ed Europa League previsti per il 20 marzo sono stati rinviati. La Uefa ieri ha invitato i rappresentanti delle sue 55 associazioni membre, insieme ai vertici dell’eco, delle Leghe europee e un rappresentante della FiIFPro a una videoconferenza che si terrà martedì 17 marzo per discutere della risposta del calcio europeo a questa diffusione".

Ecco perché gli Europei 2020, probabilmente, slitteranno. La prima ipotesi è di non cambiare l'anno, organizzando l'Europeo sempre 2020, ma in autunno. Una soluzione però difficile, anche se non impossibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quella di rimandare tutto al 2021 sarebbe la soluzione più naturale. Posticipare l'Europeo di un anno, giocandolo per la prima volta in un anno dispari darebbe tutto il tempo necessario per disputare senza fretta gli spareggi mancanti e riorganizzare i calendari dei campionati nazionali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

Torna su
RomaToday è in caricamento