Città di Valmontone calcio: la carica di capitan Massa

"Credo alla salvezza diretta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Valmontone (Rm) – Dovrà correre tanto per riuscire a conservare la categoria. E nelle ultime gare il segnale di un cambiamento di tendenza è stato evidente. La Juniores regionale del Città di Valmontone prova a fare l’impresa: data per spacciata da molti fino a poco tempo fa, la squadra di mister Maurizio Bucci ha battuto un colpo nell’ultimo turno, piegando in casa l’Eretum Monterotondo con un pesante 4-3. «Giocavamo contro una squadra d’alta classifica, ma non si è vista la differenza esattamente come accaduto pure nel match del turno precedente contro il Guidonia secondo della classe (che si è imposto a via della Pace per 1-0, ndr)» è l’orgogliosa dichiarazione di capitan Lorenzo Massa, difensore centrale e valmontonese doc. «Nel primo tempo siamo andati sotto di due reti, ma siamo stati bravi a reagire e a riportare la situazione in parità già all’intervallo. Poi nella ripresa gli ospiti sono ancora andati avanti, ma noi abbiamo ribaltato tutto e vinto con merito questa sfida». Doppietta di Dolascu, rete di Hammadi e un autogol: così i ragazzi di Bucci hanno conquistato la loro seconda vittoria stagionale. «A gennaio la società ha rinforzato la rosa e ora siamo in grado di poter competere contro tutte le avversarie». Anche se la situazione di classifica è molto delicata, Massa non mostra esitazioni sulle prospettive di campionato della Juniores regionale del Città di Valmontone. «Sono convinto che possiamo salvarci direttamente senza dover disputare i play out. Sappiamo che dovremo fare tanti punti, ma siamo pronti a lottare». Nel prossimo turno arriverà un’altra gara delicata. «Giocheremo sul campo del Casilina che al momento è la prima delle squadre virtualmente nella zona play out: una partita sicuramente importante» rimarca il capitano del Città di Valmontone che ha costruito il suo percorso sportivo quasi interamente all’interno del club del presidente Mauro Benini e dei vice Massimiliano Bellotti e Maurizio Polisini. «Sono stato lontano da questa società solo due anni, abito a pochi passi dal campo e questa maglia è sicuramente particolare per me. Mi piacerebbe nel prossimo futuro festeggiare una convocazione con la prima squadra» conclude Massa.

Torna su
RomaToday è in caricamento