La storia di Christian: 16enne conosciuto all'Umberto I, tifoso della Roma e mascotte della Polizia

Già il 19 gennaio gli agenti del Reparto si presentarono sotto casa di Christian e lo portano a vedere Roma-Torino

È la mattina del 6 gennaio 2019, un gruppo di agenti del Reparto Mobile di Roma si presenta all'Ospedale Umberto I. Addosso la loro divisa e in mano un pacco di doni da regalare ai bambini che sono ricoverati. Il reparto oncologico è la prima tappa. Lì ad aspettarli c'è Christian, il ragazzino di 16 anni che di lì a poco diventerà la loro mascotte.

Il ragazzo non esita a manifestare la sua fede calcistica e dice di parlare solo con i romanisti.  A quel punto l'incastro è perfetto. Alcuni agenti, tifosi della Roma, ascoltano la richiesta di Christian di andare a vedere la "Magica"  allo Stadio Olimpico.  

foto 2-5-3

19 gennaio gli agenti del Reparto si presentano sotto casa di Christian e lo portano a vedere Roma-Torino. Nell'occasione i tifosi della Curva Sud, venuti a sapere della storia di Christian gli dedicano uno striscione "Daje Christian". 

L'amicizia con Christian è andata avanti in tutti questi mesi e domani, gli stessi agenti lo porteranno allo stadio a vedere Roma-Parma. Chissà se non ci sarà un altro striscione dedicato a questo giovane tifoso della Roma. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento