Champions: Brighi - Totti e la Roma vola agli ottavi

Battuto il Bordeaux, i giallorossi conquistano gli ottavi da primi del girone, davanti al Chelsea: è la prima volta che accade da quando partecipano alla Chiampions a gironi. La settimana prossima il sorteggio per conoscere l'avversaria di febbraio

Era cominciata con la doppietta di Juan Culio e la gloria tutta per il tecnico del Cluj Trombetta. E' finita con il trionfo di Francesco Totti e dei suoi compagni, riusciti a trasformarsi in pochi mesi da squadra allo sbando in giocattolo perfetto, capace di relegare al secondo posto il miliardario Chelsea di Abramovich.

  Tutte le strade portano a Roma. Noi per ora siamo al casello  

Un'impresa, perchè da quando i giallorossi calcano i campi della Champions non era mai successo che concludessero la fase a gironi da primi in classifica. Ed è anche per questo che a tutto l'ambiente nulla ora appare più impossibile, neanche raggiungere la finale del 27 maggio all'Olimpico.

Un entusiasmo che trova un pompiere inatteso in Francesco Totti che usa una metafora efficace per descrivere quanto fatto finora per raggiungere la finale di Roma. “Tutte le strade portano a Roma. Noi per ora siamo al casello, il centro città è ancora lontano ma le strade le conosciamo bene”.

Il capitano però non nasconde che proprio il 27 maggio è diventato l'obiettivo prioritario della stagione. “Non ho intenzione di viverla da spettatore: è la mia ultima possibilità di giocarla a Roma è un segno del destino. Sogno una nuova finale Roma-Liverpool (come nel 1983 ndr). Sarà un segno del destino...”.
 
Al condottiero si affianca lo scudiero che non ti aspetti, quello che con il terzo gol in 2 partite di Champions, è passato da gregario “buono solo per la panchina”, a pedina inamovibile del nuovo  scacchiere di Spalletti. Matteo Brighi affronta i microfoni da protagonista. “Siamo stati bravi ad aspettare il momento giusto e a colpirli. Nel primo tempo non siamo stati bellissimi, poi abbiamo trovato i due gol che ci permettono di passare come primi”. Sul sorteggio di venerdì che vedrà la Roma nell'urna delle prime, Brighi è diplomatico: “gli avversari sono tutti temibili. Speriamo che passare come primi ci darà una mano nel sorteggio”.

Ad esaltare lo scudiero, ci pensa il generale, Luciano Spalletti che per una volta si sbilancia sui nomi. “E'stato un grande. E' riuscito a raddoppiare sui terzini e a proporsi in fase offensiva, la stessa cosa che ha fatto Perrotta. Se non ci sono questi giocatori, diventa difficile anche per chi ha piu` classe fare le giocate e inserirsi nella partita”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento