Castelverde calcio, Ciccotti: "Servono almeno 9 punti per la salvezza"

Si fa complicata la situazione degli Allievi regionali del Castelverde

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - Si fa complicata la situazione degli Allievi regionali del Castelverde. L'ultimo turno non ha cambiato le sorti della classifica che attualmente vede ancora il San Donato (prima delle squadre salve) ancora in vantaggio di un punto. «Ma in questo caso noi avevamo un turno sulla carta più agevole - dice con un pizzico di rammarico mister Lino Ciccotti - Purtroppo il nostro k.o. interno contro il Città di Valmontone (0-3, ndr) è maturato per una serie di situazioni negativi, tra cui anche alcune decisioni arbitrali pesantemente sfavorevoli. Peccato, perché nel primo tempo (concluso sullo 0-0, ndr) la squadra aveva fatto un'ottima prestazione e sembrava poter far sua l'intera posta in palio». Nella ripresa, invece, una indecisione difensiva ha portato al gol dell'1-0 ospite, poi sono iniziati i "problemi" con l'arbitro. «Prima ci ha annullato un gol regolare realizzato da Massari, poi sulle proteste successive ha espulso il nostro capitano Izvoranu che però non aveva esagerato con le rimostranze. Poco dopo, inoltre, l'arbitro ha concesso un rigore che non c'era e con la rete del 2-0 si è di fatto chiusa la partita». Nel prossimo turno il Castelverde è chiamato a ribaltare l'inerzia "sfavorevole", almeno dal punto di vista teorico. «Il San Donato giocherà in casa col Real Cassino Terra Lavoro penultimo della classe - osserva Ciccotti -, mentre noi dovremo far visita al Ponte di Nona che ha gli stessi punti del Città di Valmontone e che all'andata ci ha battuto per 2-1. Loro sono salvi, ma sarà una gara complicata: il campo è di piccole dimensioni e poi ha un manto in erba naturale a cui i nostri ragazzi non sono abituati. Tra l'altro dovremo anche gestire alcuni problemi di formazione, ma cercheremo di dare il massimo». Il tecnico ha ben presente il calendario di questo finale di stagione degli Allievi regionali biancoverdi. «Credo che servano almeno nove punti per avere delle speranze di salvezza: non sarà semplice, ma abbiamo il dovere di provarci».