Calcioscommesse, Mauri: "I tifosi devono stare tranquilli"

Il centrocampista dei biancocelesti getta acqua sul fuoco dopo la vicenda calcioscommesse: "Ho raccontanto quello che sapevo, è andata benissimo"

Stefano Mauri all'uscita dell'interrogatori tenutosi in Procura Federale rassicura tutti i supporters della Lazio: "Non posso parlare, è andata benissimo, tante domande. Sono tranquillo, dico ai tifosi di stare tranquilli". L'avvocato Melandri, che difende il centrocampista della Lazio, aggiunge: "Noi confidiamo in una rapida definizione della vicenda, un colloquio svolto serenamente, crediamo nell'archiviazione: l'estraneità del giocatore è assoluta".  Ora tocca a Cristian Brocchi, che era in attesa dalle 11.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • devono stare tranquilli AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

  • le porte di rebibbia sono aperte

  • quali tifosi devono stare tranquilli ??? i Romanisti.... ah ah ah aha ahahaaaa

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac e i tornelli, il bus cavia si sposta in centro: da lunedì esperimento sulla linea 62

  • Politica

    Elezioni, ballottaggio Caudo Bova per il III municipio. Sfide aperte a Fiumicino, Pomezia e Velletri

  • Cronaca

    VIDEO | Sulle strade insanguinate di Ostia, dove il limite di velocità non basta più

  • Politica

    Campidoglio, ecco il piano caldo. Nel XIV municipio una piscina per gli anziani

I più letti della settimana

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • I romani e il trasporto pubblico: viva la metro, ma diminuiamo le attese

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

  • Sangue sul lungotevere: quattro morti e cinque feriti per incidente in una settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento