Calciomercato: Juve su Manolas, pronta a pagare la clausola. Roma senza difesa

Il greco il pole position grazie anche a Raiola. La Roma spera nel no del greco

Kostas Manolas potrebbe davvero lasciare la Roma. La Juventus lo vuole e sta insistendo. Il greco ha un contratto fino al 2022, guadagna poco più di 3 milioni l'anno ma ha anche una clausola rescissoria che gli consente di liberarsi per 36 milioni. Sarebbe il secondo giocatore che, in pochi anni, passerebbe da Trigoria ai campioni d'Italia, così come è accaduto anche per Miralem Pjanic. 

A supportare tutto questo va aggiunto un altro particolare: Manolas da un po' di tempo viene assistito da Mino Raiola che in Italia ha ottimi rapporti soprattutto con la Juve.

Due ostacoli potrebbe frapporsi tra Manolas e la Vecchia Signora: la Champions League che la Roma potrebbe ottenere e la concorrenza del Manchester United. I tifosi della Roma, però, già sono su tutte le furie dell'immaginare il proprio idolo difensivo con la maglia della Juve.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'addio di Manolas, inoltre, porterebbe ad una vera e propria rivoluzione tecnica. In difesa Fazio, Marcano e Juan Jesus non offrono garanzie. Kolarov e Florenzi, invece, hanno mostrato più di un limite nelle diagonali di copertura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento