Calcio, prima categoria girone femminile: il Frascati batte il Rocca Priora

Il Frascati è riuscito solo nei minuti finali a domare un Rocca Priora sempre vivo e grintoso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Emozioni forti, all'VIII Settembre, dove il Frascati è riuscito solo nei minuti finali a domare un Rocca Priora sempre vivo e grintoso e per nulla intenzionato a fare da sparring partner all'undici di mister Ferri. Sono stati proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio, sul finire di una prima frazione giocata a marce ridotte da Orlandi e compagni. Tutta un'altra musica nella ripresa, con i padroni di casa capaci di cambiare passo e di ribaltare il risultato grazie a Santoprete e Ricci. Una vittoria di cuore e tenacia, che spinge i frascatani a un solo punto dalla capolista Città di Ciampino, tornata in vetta in virtù della pesante sconfitta subita dal Gallicano a Marino. Tre squadre in un punto, a sole tre giornate dalla fine. Il gioco si fa duro, soprattutto per il Frascati, che affronterà entrambe le contendenti al titolo nei prossimo due turni. Prima il Gallicano in trasferta, poi il Città di Ciampino in casa. Per restare in corsa, bisogna racimolare almeno quattro punti. Roba non da poco, considerando che all'andata Orlandi e compagni rimediarono due ko piuttosto netti. Se ci mettiamo anche le precarie condizioni di Bertuccini e di Lelli, usciti malconci dal confronto di domenica scorsa, un risultato in perfetta media inglese equivarrebbe quasi a un'impresa. Ma il Frascati dei miracoli, arrivato contro il Rocca Priora alla decima vittoria consecutiva, non si pone limiti. C'è ancora spazio per la lode.

 

SCUOLA CALCIO - Per essere il primo anno di "vivaio" i numeri del Frascati non sono affatto male: 33 piccoli aspiranti calciatori nati fra il 2001 al 2006, seguiti costantemente dai mister Orlandi, Florenzano, Gara e Bordi e dal preparatore dei portieri D'Innocenzi. Da gennaio il gruppo è stato suddiviso in due squadre che stanno prendendo parte alla loro prima esperienza agonistica: i risultati non possono dirsi certo entusiasmanti, ma i progressi rispetto a qualche mese fa sono evidenti. "Per tutti i ragazzi questo è il loro primo anno di calcio -spiega Leonardo Orlandi- siamo contenti di aver finalmente gettato le basi per un progetto a media/lunga scadenza, che punta alla crescita del settore scuola calcio e non solo". Crescita che va di pari passo con quella della prima squadra, in lotta per la terza promozione in soli quattro anni di vita.

Torna su
RomaToday è in caricamento