Boxe, De Carolis torna sul ring: in palio c'è il titolo europeo

Il pugile cresciuto nella palestra della Montagnola incontra l'imbattuto Emre Cukur. Buccioni (BBT Production): "E' un appuntamento con la storia, vogliamo il PalaEur"

L'annuncio risale al 30 dicembre. La conferma però è arrivata solo nelle ultime 24 ore. Giovanni De Carolis torna sul ring. L'ultimo campione del mondo che la federazione pugilistica italiana ha avuto nella sua storia, punta di nuovo ad un titolo prestigioso. 

Il titolo europeo

Il titolo europeo è l'unica cintura che manca nella bacheca del pugile romano. De Carolis ha collezionato titoli intercontinentali, attualmente detiene quello WBC dei supermedi. Manca un solo tassello per puntellare una carriera pieni di successi. Un titolo che, soprattutto, manca da troppo tempo al movimento pugilistico italiano. Per ottenerlo l'atleta cresciuto nella Team Boxe Roma XI, ha bisogno di sconfiggere Emre Cukur.

Il match ed il Palazzo dello Sport

"Non sai mai quali sono i limiti di  un pugile finchè non lo vedi perdere e questo, al tedesco di origine turca, ancora non è mai successo" ha commentato Davide Buccioni, patron della BBT Production. Il manager sta cercando di portare in Italia uno dei match più attesi degli ultimi anni. "Io ce la metterò tutta - ha confidato ai taccuini di Romatoday - certamente non dipenderà solo da me. Abbiamo già incassato l'appoggio della Regione Lazio, ma abbiamo bisogno soprattutto del sostegno del pubblico romano. Un match così non capita da decenni e vorrei realizzarlo al PalaEur. Ma per riuscirci servono almeno cinquemila spettatori".

Un appuntamento con la storia

Il sedici gennaio si svolgerà un'asta per decidere dove realizzare la sfida. La BBT Production punta a regalare ai romani quello che, lo stesso Buccioni, definisce  un appuntamento con la storia. "Non ricordo, negli ultimi decenni, un evento di questo genere. Al Palazzo delo sport mi viene in mente solo Giovanni Parisi che però, nessuno me ne voglia a male, non era un pugile romano". Correva l'anno 1993. Sono trascorse quasi tre decadi da quall'appuntamento che vide imporsi il compianto peso leggero di Vibo Valentia contro il britannico Micheal Ayers.

Il sostegno del pubblico romano

A distanza di tanti anni, è tornato il momento di riportare, nella Capitale, la grande boxe. Ci proveranno Italo Mattioli e Luigi Ascani, gli storici allenatori della Team Boxe Roma XI, la fucina di campioni della Montagnola. E' questo l'obiettivo di Davide Buccioni ed ovviamente di Giovanni De Carolis che tutte le difese del titolo mondiale ha dovuto disputarle in Germania. Ma perchè il sogno degli appassionati di pugilato possa avversarsi, "serve il supporto di cinquemila persone" ripete il promoter romano. Gli appassionati di pugilato sono già in trepidazione. A quando l'incontro? "Per la metà di marzo sarebbe l'ideale" confida Buccioni. Dove farlo è ancora presto per saperlo. Ovviamente, nella Capitale, sarebbe perfetto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Un uomo li truffa, loro reagiscono: lo sequestrano e lo pestano riducendolo in fin di vita

Torna su
RomaToday è in caricamento