Big match all’Olimpico: la Lazio ospita una Juve decimata in difesa

Domenica sera é in programma alle 20.30 una sfida importante che vedrà di fronte la Lazio di Delio Rossi con il temibile Za-Pa-Ro contro una Juve che non vuole mollare la scia dell’Inter

La Lazio di Delio Rossi si appresta a disputare un delicato match domenica sera contro la Juventus di Claudio Ranieri. I biancocelesti si trovano attualmente al settimo posto in classifica con 30 punti e sono alle spalle dell’accoppiata Genoa-Fiorentina, fermi a quota 32. I

l tridente schierato contro la Reggina con l’argentino Zarate a sinistra, capitan Rocchi al centro e lo scatenato macedone Pandev a destra ha funzionato con centrocampo e difesa che si sono sacrificati pur di permettere la coesistenza delle tre punte di diamante. Uno schema che, con ogni probabilità, sarà riproposto anche contro la Juventus che avrà una difesa a dir poco decimata. Saranno infatti assenti non soltanto lo squalificato Grygera e gli infortunati Andrade, Zebina e Knezevic ma anche il centrale difensivo della Nazionale italiana Giorgio Chiellini, che potrebbe essere rimpiazzato dal giovane Ariaudo, calciatore di cui tutti parlano molto bene in prospettiva futura.

L’inedita coppia centrale Legrottaglie-Ariaudo con Molinaro e Mellberg sulle fasce dovrebbe essere la linea difensiva per la sfida dell’Olimpico davanti a Gigi Buffon, che dovrebbe rientrare dal primo minuto a difendere i pali della squadra bianconera dopo il lungo stop. Un centrocampo che vede ancora assente Camoranesi dovrebbe essere composto da Marchionni, Sissoko, Cristiano Zanetti (al rientro da titolare) e Nedved che innescheranno le confermatissime punte Del Piero-Amauri con il pimpante Giovinco pronto ad entrare a partita in corso.

La Lazio vuole cercare a tutti i costi di confermare quanto di buono visto a Reggio Calabria e per farlo dovrebbe schierare praticamente la stessa formazione della scorsa settimana con un solo cambiamento: Carrizo; Lichtsteiner (che dovrebbe rilevare De Silvestri), Rozehnal, Diakite, Radu; Dabo, Ledesma, Meghni; Pandev, Rocchi, Zarate. Domenica sera la Lazio disputerà la gara di campionato con la Juventus indossando il lutto al braccio per la scomparsa di Trento Morera, ex dirigente biancoceleste negli anni cinquanta che é morto giovedì ad Ischia dove era ricoverato all’età di 96 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento