Basket, Monteporzio travolto dalla Virtus Praeneste

I gialloblu travolti da una Virtus Praeneste implacabile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

E' finito domenica sera il sogno del Monteporzio. Dopo l'ebbrezza dell'1-1, i gialloblu non sono riusciti a ripetersi in gara -3 e sono stati travolti da una Virtus Praeneste implacabile, che ha rifilato a Rufini e compagni un passivo di 32 punti. Troppo pochi i 47 punti messi a referto dal quintetto monteporziano, apparso spesso in debito d'ossigeno e incapace di costruirsi tiri comodi. Se la Virtus va avanti meritatamente, il Monteporzio può uscire a testa alta. Perché aver portato alla bella la formazione di Palestrina, tra l'altro infarcita di tutti i suoi "big", non è cosa da poco. "Dobbiamo essere orgogliosi della nostra stagione -dichiara il presidente dell'Asd Monteporzio, Rosario De Luca- e per questo voglio ringraziare tutti i ragazzi e lo staff tecnico. Il nostro obiettivo era quello di confermare la categoria e siamo riusciti addirittura a staccare il pass per i playoff. Siamo andati al di là delle nostre aspettative, costringendo a gara -3 una squadra molto più organizzata e blasonata della nostra. Non c'è rammarico, solo tanta soddisfazione. E la voglia di voler proseguire nell'immediato futuro su questo percorso di crescita, magari arricchendo la rosa con qualche giovane di talento".

Torna su
RomaToday è in caricamento