Anna Falchi contro i tifosi della Roma: “Stop a campionato? Solo perché la Lazio punta allo scudetto”

La showgirl dalla nota fede biancoceleste se la prende con la Curva Sud che, attraverso alcuni striscioni, ha chiesto lo stop della Serie A: "A parti inverse avreste fatto lo stesso? Mah!"

foto dal profilo instagram @annafalchi22

Anna Falchi contro i tifosi della Roma. La showgirl dalla nota fede biancoceleste, con un video pubblicato da SportMediaset su Instragram, ha stuzzicato la Curva Sud che nei giorni scorsi ha preso posizione sulla ripresa del campionato di Serie A interrotto a causa dell’emergenza Coronavirus

Tifosi della Roma chiedono stop a campionato

I tifosi più caldi del mondo giallorosso hanno esposto alcuni striscioni per le vie della capitale. "Italia in emergenza sanitaria e sociale, questo campionato si deve fermare", quello firmato dal gruppo Roma. E poi ancora per le strade "Prima il rispetto e la dignità...per noi il campionato finisce qua!"; "Con la nazione in questo 'stato', siamo contrari alla ripresa del campionato".

Anna Falchi contro i tifosi della Roma

Via social la replica di Anna Falchi, con tanto di maglia della Lazio addosso. “Mi sono svegliata così: oggi ce l’ho con la tifoseria della Curva Sud. Con alcuni manifesti i romanisti chiedono di non iniziare il campionato. Ma poco poco perché noi (la Lazio ndr.) siamo in lizza per lo Scudetto e loro no? Non ce l’ho con la Roma, ma con una piccola nicchia di tifosi. E se la situazione fosse al contrario pensereste lo stesso? Mah! Sempre forza Lazio”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia ad oggi la ripresa del campionato resta un’incognita tra riunioni, report da valutare e modalità da stabilire affinchè allenamenti, spogliatoi e campi di calcio non divengano veicolo di contagio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento