Milan-Lazio: nervi tesi, rissa a fine match e Bakayoko prende in giro Acerbi

Acerbi ha replicato pochi minuti fa su Twitter: "Sono dispiaciuto perché ho scambiato la maglia per mettere fine alla questione, fomentare odio non è sport ma un segno di debolezza"

Foto Ansa

Nervi tesi dopo Milan-Lazio di sabato sera a San Siro. La vittoria rossonera nel finale ha acceso gli animi. Al triplice fischio duro faccia a faccia tra i giocatori in campo, poi sotto la curva rossonera Kessié e Bakayoko portano di Acerbi che aveva affermato la superiorità della propria squadra nei giorni prima della partita, considerando le qualità dei singoli elementi biancocelesti superiore a quelle dei rossoneri.

"Ok Acerbi, ci vediamo sabato", aveva rispoto il centrocampista del Milan. Acerbi, così, per deporre l'ascia di guerra ha scambiato la maglia con Bakayoko ma è stato preso in giro. Un gesto che ha spiazzato l'ex difensore del Sassuolo: "Sono dispiaciuto perché ho scambiato la maglia per mettere fine alla questione, fomentare odio non è sport ma un segno di debolezza".

acerbi-bakayoko-2

Frasi che inevitabilmente, qualche istante più tardi hanno portato alla risposta di Bakayoko ribadendo la buona fede della propria azione: "Il mio è stato un gesto scherzoso Non volevo mancare di rispetto a nessuno. Chiedo scusa ad Acerbi se si è sentito offeso", seguito poi da Kessie: "Le mie scuse più sincere ad Acerbi, volevo semplicemente scherzare, niente di più. Massimo rispetto per tutti".

bakayoko-acerbi_4-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento