Giubileo, come si diventa volontari

Il volontario assisterà i pellegrini in visita a Roma, li accoglierà ai punti di ritrovo, fornirà indicazioni sui servizi, li accompagnerà sui percorsi riservati per l’accesso alle Basiliche Papali, per l’accesso alla Porta Santa, per le preghiere nelle Basiliche

Come si diventa volontari per il Giubileo? Secondo le informazioni contenute sul sito ufficiale, per diventare volontari è necesssario che il parroco o il coordinatore del movimento ecclesiale cui si appartiene inviino una lettera di presentazione. I seminaristi possono farsi segnalare da rettori o formatori.

E' disponibile online il modulo per l'iscrizione.

Quali documenti servono per diventare volontari per il Giubileo? Nella sezione del sito riservata, quando la vostra domanda sarà stata accettata, dovrete caricare:
– una foto formato tessera
– un documento di identità valido
– il visto (se necessario)
– ulteriori informazioni

Sono accettati tutti gli italiani e stranieri dai 18 anni in su che possono offrire la propria disponibilità per almeno una settimana (o 4 giorni, in caso di grandi eventi, di cui occorre tener d’occhio il calendario). E' auspicabile che i volontari conoscessero più d’una lingua per assistere chi arriverà dall’estero e naturalmente è richiesta la conoscenza dell’italiano.

Il volontario assisterà i pellegrini in visita a Roma, li accoglierà ai punti di ritrovo, fornirà indicazioni sui servizi, li accompagnerà sui percorsi riservati per l’accesso alle Basiliche Papali, per l’accesso alla Porta Santa, per le preghiere nelle Basiliche.

Per avere informazioni ulteriori basta scrivere una mail a volunteers@im.va. Il volontario dovrà provvedere autonomamente al viaggio per Roma.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento