Siani magico, Negramaro illuminati: ma il red carpet è tutto della ex di Cassano “senza gonna”

Oltre al film di Alessandro Siani nel venerdì della Festa del Cinema di Roma spiccano Santa Subito di Alessandro Piva e Share di Pippa Bianco. Sul red carpet Rosaria Cannavò "regina", Antonella Arpa fiammante

Antonella Arpa - modella e cosplayer @himorta

E’ stato un venerdì tricolore quello della Festa del Cinema di Roma. Si perché se Share di Pippa Bianco ha sorpreso e incassato gli applausi di pubblico e critica, sono i “nostri” ad aver conquistato sale e pubblico.

Siani magico con “Il giorno più bello del mondo”

Grandi risate, tra comicità e magia, con il film di Alessandro Siani: “Il giorno più bello del mondo”. Un film che arriva dopo il grande successo di Mister Felicità e che racconta la storia di Arturo Meraviglia. Un impresario di un piccolo teatro di avanspettacolo, ormai chiuso da tempo, con tanti debiti da pagare, che vive nel suo ufficio perché una casa non può permettersela. Un giorno, però, la telefonata di un notaio gli comunica che un lontano zio, molto ricco, gli ha lasciato un’eredità. Non soldi, non case, non isole nel Pacifico, ma due bambini, Rebecca e Gioele. Da li colpi di scena e avventure surreali. “Un film che non parla di attualità ma che parla alla gente” – ha detto Siani a RomaToday. Siani è “magico”, adatto ad adulti e piccini. Voto 8. (Qui l’intervista completa)

L’anima vista da qui dei Negramaro

Dalle magie de “Il giorno più bello del mondo”, alla musica travolgente dei Negramaro presenti alla Festa del Cinema di Roma con “L’anima vista da qui”: il documentario sulla storia della band. 

Un racconto, “dagli studi agli stadi”, che arriva a ridosso del ventennale e che ripercorre gli ultimi tre anni del gruppo, un periodo breve rispetto alla loro lunga carriera, ma intenso perché racchiude emozioni fortissime, momenti belli e dolorosi, gioie e paure. Negramaro illuminati sul grande schermo e sul red carpet, la folla di fan impazzita è tutta per loro. Voto 9

Santa Subito di Alessandro Piva

Tra i film, questo in selezione ufficiale, convince anche Santa Subito di Alessandro Piva. Una pellicola che racconta la storia di Santa Scorese, la ventitreenne barese uccisa nel 1991 da quello che oggi chiameremmo il suo “stalker”. Un film emozionante, toccanti le testimonianze della famiglia di Santa: della madre, del padre, della sorella Rosa Maria e degli amici. Santa Subito, tra femminicidio e martirio, è meritevole. Voto 7 e ½

Bertrand Tavernier

Elegante e sobrio il venerdì alla Festa del Cinema di Roma del critico cinematografico francese Bertrand Tavernier. Incontro Ravvicinato profondo e dotto, davvero interessante la panoramica sul cinema, sulla sue evoluzione e sul rapporto dei film più datati con le nuove generazioni. Voto 8.

Il red carpet: Pippa Bianco elegantissima, Antonella Arpa “fiammante”

Promette bene alla regia Pippa Bianco: il suo Share, film che narra l’incubo di un video rubato e condiviso, l’umiliazione che ne scaturisce, convince. Lei, sorridente ed elegantissima in total black sul red carpet, pure. Voto 8

Ma il tappeto rosso dell’Auditorium nella giornata di venerdì 25 ottobre ha avuto due indiscusse protagoniste. La prima è Rosaria Cannavò: in passato meteorina, ex fidanzata di Antonio Cassano e anche di Cristian Panucci. Fisico mozzafiato, tanto statuario da non poterlo nascondere. E infatti per sfilare verso le sale del Parco della Musica sceglie un mini abito total black. L’effetto è immediato, tutto l’Auditorium ha gli occhi puntati su di lei. Quasi “senza gonna”. Dieci per coraggio e forma fisica, 7 per la scelta

Fiammante come i suoi capelli rossi Antonella Arpa, bellissima modella e cosplayer. Il suo abito nero, ricco di trasparenze e con uno spacco vertiginoso, la rende eccezionale. Voto 9. 

rosaria cannavò-2
la showgirl Rosaria Cannavò sul red carpet

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento