Festa del Cinema, secondo giorno più azzurro che rosa: le pagelle su film e look da red carpet

Pavarotti di Howard emoziona, Norton porta il casual sul tappeto rosso, per Carlo Verdone standing ovation. Virginia Diop fa impallidire le altre “dive”, Nancy Brilli in total red è impeccabile

Sarà anche una Festa del Cinema che, per ammissione degli organizzatori, “guarda alle donne” ma a due giorni dal suo inizio sono gli uomini a prendersi tutta la scena. In attesa dell’arrivo di Fanny Ardant, del premio alla carriera a Viola Davis e alla chiusura con Tornare, il film di Cristina Comencini con Giovanna Mezzogiorno, gli occhi sono tutti puntati sui grandi registi. 

Festa del Cinema: il Pavarotti di Ron Howard emoziona

Ieri Ethan Coen e Edward Norton, oggi secondo giorno Ron Howard e ancora Norton. Il primo emoziona e conquista con il suo ritratto di Pavarotti: un documentario emozionante, vero e coinvolgente. La narrazione disincantata del tenore più grande di tutti i tempi e dell’uomo. La vita, la carriera, la famiglia: prima quella con Adua Veroni, poi la storia d’amore con Nicoletta Mantovani. 

“La vita completa e più vera di Pavarotti" – ha detto il regista che per realizzare Pavarotti si è cimentato in una ricerca approfondita tra interviste, documentari e inediti.

"Provo una gioia immensa nel veder realizzato un film così bello su mio marito” il commento di Nicoletta Mantovani. Se ci fossero delle pagelle su questa 14esima Festa del Cinema lo strepitoso lavoro di Howard meriterebbe almeno un 9

Edward Norton e il red carpet “casual”

Dall’austerità di Ron Howard al casual di Edward Norton che per il suo secondo red carpet, un po’ in ritardo rispetto alla serrata tabella di marcia della Festa del Cinema di Roma, ha scelto di indossare t-shirt e cardigan. Archiviato il completo Valentino indossato ieri. Voto 8 per aver avuto il coraggio di fare uno strappo alla tradizione. 

Carlo Verdone conquista il pubblico giovane con Compagni di scuola

Per Howard e Norton bagno di folla, autografi e selfie. Non è da meno il “nostro” Carlo Verdone arrivato nello spazio di Alice nella Città per la versione restaurata di Compagni di scuola. Per lui la standing ovation del salotto giovane della Festa del Cinema. Sì, siamo di parte: voto 9 e non 10 per non sentirsi troppo il “secchione” Ottavio Postiglione. 

Compagni di scuola è intramontabile: Verdone conquista il salotto giovane della Festa del Cinema

I look da red carpet: da Virginia Diop a Nancy Brilli e Sandra Milo

Oltre che sul grande schermo le donne incantano anche sul red carpet, tra look da favola e stravaganze. Se ieri gli occhi erano tutti puntati sul fascino di Gugu Mbatha-Raw, protagonista di Motherless Brooklyn - I segreti di una città, nel secondo giorno della kermesse a conquistare il pubblico del red carpet ci ha pensato Virginia Diop: l’attrice di Bar Giuseppe di Giulio Base. Sorriso smagliante e bellezza genuina esaltata dall’abito bianco e lungo firmato da Federica Bellesi. Voto 8 per la semplicità seppur con outfit importante. 

Sobria ed elegantissima, tanto emozionata quanto sorridente Nicoletta Mantovani. Un 8 anche per lei, in linea con lo stile di Howard e con la solennità del film su Pavarotti. 

Eccentrica per non smentirsi mai Sandra Milo, alla Festa per il corto “Eclissi”: abito lucente nelle tonalità del grigio semi argentato con stola verde smeraldo. Voto 6 di incoraggiamento: quei colori non le rendono giustizia, ci ha abituati a look assai migliori.

Non sfigurano sulla passerella di Alice Nancy Brilli, in tailleur rosso scintillante, ed Eleonora Giorgi in total black. Intramontabili proprio come Compagni di scuola. Voto 8

Alla Festa del Cinema di Roma è un crescendo. Il week end darà la dimensione del successo di questa quattordicesima edizione. Sabato sarà il giorno di Bill Murray che riceverà il Premio alla Carriera consegnato da Wes Anderson e sarà protagonista dell’Incontro Ravvicinato. 
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento