sabato, 25 ottobre 15℃

Discorso di un senegalese umilia l'Italia ipocrita e razzista

L'intervista rilasciata a Linea Notte da un signore senegalese fa il giro del web

Redazione 15 dicembre 2011

E' ancora fresca la commozione e il cordoglio per la strage razzista di Firenze, perpetrata da un folle di estrema destra, che ha portato alla morte di due giovani senegalese.
Una sparuta minoranza di esaltati razzisti nell'immediatezza del dopo strage ha creato gruppi e inviato messaggi su Facebook in cui si esaltava l'assassino, Gianluca Casseri, ma la stragrande maggioranza degli italiani sta manifestando in queste ore il proprio lutto e la propria solidarietà verso quei morti innocenti. E lo stanno facendo in tantissimi condividendo su Facebook il video dell'intervento di un signore senegalese ai microfoni di Tg3 - Linea Notte.
Nel video si vede la commozione per la strage, ma anche una lucidissima analisi di un paese, l'Italia, nel quale per troppo tempo impunemente i politici hanno soffiato sul fuoco della paura del diverso. Il tutto con un linguaggio diretto e non retorico, che suona come uno schiaffo, ma anche come una sfida positiva, al nostro paese, ancora così arretrato in termini di accoglienza e integrazione degli stranieri.

Annuncio promozionale

video

Commenti