← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

LETTORI - Selva Candida: la lista della spesa

Prima di andare in un supermercato molti preferiscono fare una lista della spesa. Sì, perché in un supermercato capita di smarrirsi. Prima di uscire di casa si sa bene di cosa si ha bisogno, ma poi una volta lì i tanti prodotti richiamano l'attenzione e si rischia di ritornare a casa senza aver preso il necessario. Così la lista aiuta.

Abbiamo fatto questo semplice esempio per cercare di capire cosa sta accadendo al XIV Municipio.

Dopo le elezioni con un certo ottimismo abbiamo pensato che la provenienza di molti consiglieri e addirittura del Presidente Valerio Barletta dall'area Selva Candida-Palmarola, in qualche modo potesse garantire un'attenzione speciale ai problemi di questo quartiere.

Tra l'altro la giovane età di tutti gli eletti (che ricordiamolo non è un merito) ci faceva pensare ad una sorta di marcia in più per affrontare le tante questioni e i bisogni che da anni i cittadini pongono all'attenzione del Municipio, soprattutto quelli arrivati dal 2008 in poi con la costruzione delle tantissime case con le quali si sarebbe dovuto dare il via alla riqualificazione dell'interno territorio.

Ma l'ottimismo in questo caso rischia di trasformarsi in ingenuità.

A Selva Candida non si è riusciti nemmeno ad avere la pulizia delle aree verdi che in questi mesi si sono riempite di immondizia ed erba alta. A Via Nosate da quattro mesi manca l'illuminazione pubblica e con la diminuzione delle ore di luce il problema diventa di sicurezza delle persone che per necessità la percorrono a piedi.

E poi la scuola. Un quartiere così grande che non riesce ad avere una scuola elementare ed una scuola materna, costringendo tanti bambini ad alzarsi presto la mattina per prendere pullman che percorrono itinerari lunghissimi prima di raggiungere la scuola elementare a Casalotti.

E ancora, il quartiere non ha un collegamento diretto con la metropolitana, la linea 904 risulta insufficiente soprattutto nelle ore di punta e la richiesta di una linea circolare non ha avuto alcun ascolto.

Per non parlare della bretella Cremolino-Casal del Marmo. Ad oggi nessuna notizia documentata sull'inizio dei lavori. Storia infinita di promesse della passata amministrazione che sembra continuare ancora oggi.

E quindi ci chiediamo se il Presidente Barletta e i consiglieri che sono in Municipio hanno portato con sé una lista della spesa. Noi a Selva Candida aspettiamo il pane e il latte e, fuori dalla metafora, aspettiamo quegli interventi che conoscete bene perché abitate in questo quartiere.

Se non ora quando?

Ida Dragonetti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Proprio il nulla degli anni passati ci porta ad avere tante aspettative dalla nuova amministrazione. E' vero, il tempo per giudicare forse è ancora troppo poco, ma alcune piccole attenzioni ci potevano essere anche in questi mesi. La pulizia delle aree verdi ad esempio o piccoli interventi di messa in sicurezza di via Selva Candida, vera roulette russa per i pedoni che scendono alle fermate dei bus. Noi comunque continueremo a ricordare ai nuovi amministratori che il tempo delle promesse è davvero finito.

  • Noi a Selva Candida aspettiamo.... ma vogliamo vedere anche che le cose si muovono nella giusta direzione. Abbiamo passato 4 anni di NULLA con il precedente Presidente (non riesco a scriverne il nome mi viene un conato)

Segnalazioni popolari

Torna su
RomaToday è in caricamento