Rifiuti davanti alle scuole, l'allerta dei presidi: "Ama pulisca, altrimenti rischiamo di non riaprire"

Una lettera dell'Associazione nazionale presidi del Lazio diretta alla sindaca Raggi per lanciare l'allarme sulle condizioni dei marciapiedi fuori dalle scuole

Rifiuti al Fleming

Un problema educativo e sanitario, che se non verrà risolto "potrebbe comportare anche la chiusura delle scuole". Soprattutto asili e materne, che accolgono bambini anche molto piccoli. Il problema rifiuti rischia di compromettere a cascata altri servizi pubblici di base. Roma è invasa da sacchetti di immondizia ormai da settimane (QUI LE ULTIME IMMAGINI). E in vista della riapertura delle scuole, lunedì 7 gennaio, l'allarme arriva dai dirigenti scolastici diretto al Campidoglio tramite una lettera inviata ieri alla sindaca Virginia Raggi.

All'Associazione nazionale presidi del Lazio, si legge nel testo, sono arrivate "numerose segnalazioni da diversi colleghi presidi di scuole del centro e della periferia, asili nido, scuole elementari medie e superiori" di "cumuli di rifiuti davanti ai cancelli e ai portoni delle scuole". Con annessi "odori nauseabondi, animali randagi e roditori". Uno "scenario diseducativo" da un lato, per bimbi e ragazzi a cui si cerca di insegnare tutti i giorni le regole base del vivere civile, ma ancora di più "sanitario". Da qui l'appello alla prima cittadina, firmato dal professor Mario Rusconi, a capo dell'associazione: "Chiediamo un suo decisivo intervento nei confronti di Ama, che preveda la raccolta di tutta questa immondizia almeno nei pressi delle scuole prima del 7 gennaio". 

Altrimenti, l'extrema ratio, c'è chi tra i presidi pensa anche alla chiusura degli istituti. Un colpo troppo grosso che la città non può permettersi, specie in un momento già di forte crisi sul fronte dello smaltimento dell'immondizia. E infatti Ama, sempre ieri, ha voluto rassicurare i cittadini. 

Nel week-end dell'Epifania assisteremo all'ennesimo tour de force per pulire la città. "Circa 1.200 tra operatori ecologici, autisti, preposti impegnati sui vari servizi territoriali" nella giornata del 6 gennaio. In più saranno attivi presidi di pulizia potenziati in 7 piazze storiche (Spagna, Navona, Pantheon, Trevi, Popolo/Corso, Venezia/Campidoglio, Colosseo) e in oltre 60 vie limitrofe del Centro Monumentale. Oltre a un focus su piazza Navona e aree limitrofe. 

Sarà poi regolarmente in funzione, fa sapere Ama, l'impianto di Tmb di Rocca Cencia per il trattamento dei rifiuti indifferenziati e anche le officine aziendali saranno aperte per garantire l'uscita dei mezzi. Insomma, si fa quel che si può. E' il messaggio dall'azienda. Sperando basti a far ripartire la città in condizioni igienico sanitario dignitose. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento