Autunno caldo, dopo il Mamiani occupato il Virgilio: "Contro governo che sa solo fomentare odio"

Occupazione al liceo di via Giulia. Questo pomeriggio un'assemblea nell'istituto

Dopo il Mamiani tocca al Virgilio. Gli studenti del liceo di via Giulia hanno occupato l'istituto domenica sera. Una protesta già annunciata nei giorni scorsi con l'adesione al manifesto di lotta studentesca contro il governo giallo-verde. 

"Abbiamo deciso di occupare il nostro istituto aderendo alla piattaforma politica cittadina che ha visto nell'occupazione del Liceo Mamiani di martedì il suo primo atto". Contestare "un esecutivo che non rispetta nè noi nè i diritti umani nè la Costituzione sulla quale il nostro paese è fondato". E guai a chi dice che l'occupazione è fatta per perdere giorni di scuola. "Rispondiamo che non si tratta di questo, ma di una lotta politica, compito che da sempre avrebbe dovuto avere questa forma di protesta". 

Studenti contro il governo attuale ma non senza critiche a chi nel passato ha sbagliato tutto o quasi. "Ci discostiamo in ogni modo dalla sinistra dei passati governi,quella stessa sinistra che ha favorito la precarizzazione del lavoro - scrivono gli studenti - che ha svilito la scuola pubblica con tagli alla didattica e all'edilizia e che ha promulgato la riforma della Buona Scuola". 

Per oggi pomeriggio il collettivo ha convocato un'assemblea nella scuola, unica aperta (perché appunto occupata) dopo i danni del maltempo. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Scuola

    Calendario scolastico 2018-2019: date inizio, fine, vacanze regione per regione

  • Scuola

    Calendario scolastico nel Lazio, si parte il 15 settembre: tutte le feste

  • Cronaca

    Maltempo: scuole chiuse lunedì in diversi Comuni della provincia

  • Scuola

    Le migliori scuole di Roma 2017, licei e istituti: la classifica

I più letti della settimana

  • Nidi, troppe incognite sul servizio estivo: a un mese dall'avvio è caos graduatorie 

  • Corviale: nel parlamentino di Arvalia i bambini delle primarie festeggiano la Costituzione italiana

  • Municipio VIII, davanti le scuole disegnate trenta campane: "Vogliamo una città a misura di bambino"

Torna su
RomaToday è in caricamento