Scuola, ai cantieri più urgenti pensa il Miur: tre milioni di euro per due istituti di Monteverde e Bastogi

Lo stanziamento del ministero per la Margherita Hack e Pio La Torre

Tre milioni di euro per gli istituti comprensivi Margherita Hack e Pio La Torre. È lo stanziamento previsto dal decreto firmato dal ministro dell'Istruzione Marco Bussetti. Permetteranno  interventi urgenti nelle due scuole della Capitale. Le risorse per l'istituto Margherita Hack sono destinate, in particolare, al plesso Girolami dove nell'aprile scorso si è verificato un crollo parziale del soffitto. La scuola di Monteverde Nuovo infatti non riaprirà a settembre. Anzi, secondo prime stime fornite da tecnici e amministratori municipali, ci vorranno almeno 15 mesi per tornare alla normalità. 

Gli stanziamenti per gli edifici del comprensivo Pio La Torre invece, nel quartiere Primavalle, sono destinati a risolvere importanti criticità strutturali, in particolare per la palestra. "Il Ministero ha dimostrato grande tempestività - sottolinea Bussetti - con queste risorse diamo una risposta urgente rispetto a situazioni di inagibilità e di pericolo per ripristinare la sicurezza. Il Miur è al fianco delle comunità scolastiche, delle famiglie, dei ragazzi che non possono essere lasciati da soli di fronte ad eventi eccezionali, come il crollo del soffitto di una scuola, o di fronte a situazioni di rischio. È per questo che, appena mi sono insediato, ho voluto con forza istituire un Fondo per le emergenze per dare risposte tempestive e garantire il diritto allo studio in ambienti sicuri". 

"L'edilizia scolastica - aggiunge il ministro - è stata da subito una priorità di questo Governo. La sicurezza delle scuole è un dovere morale, prima di tutto. Se non sappiamo proteggere i nostri figli abbiamo fallito. Dal mio insediamento abbiamo lavorato e ottenuto risultati importanti come i 7 miliardi di euro che abbiamo recuperato per i nostri istituti. Sappiamo che non basta. Che ancora molto c'è da fare". 

"Al comprensivo Margherita Hack sono state assegnate le risorse per la messa in sicurezza, per gli interventi strutturali necessari e per le verifiche di vulnerabilità sismica" fanno sapere ancora dal ministero. Poi, all'esito di queste verifiche, "verrà valutata l'eventuale necessità di intervenire in modo puntuale anche con lavori di adeguamento alla normativa antisismica". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento