Arriva Open Data: in rete la fotografia dello stato di salute dei cittadini del Lazio

L'assessore D'Amato: "Siamo i primi in Italia a mettere in rete i dati"

Sito regione Lazio con gli Open Data

L'11% dei residenti nel Lazio è di nazionalità straniera, il 21% ha un'età maggiore di 65 anni mentre i minori di 14 anni sono solo il 14% della popolazione. Sono alcuni dei dati presenti nel nuovo Open data della Regione Lazio www.statosalutelazio.it presentato oggi dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dall'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, nel corso di un evento alla presenza di direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, medici, operatori e sindacati. 

Il sito presenta una sezione dedicata ai dati demografici e cinque sezioni dedicate agli indicatori di salute, così divisi: salute materno-infantile, frequenza delle malattie, incidenze dei tumori, cause di ricovero, cause di morte). A queste si aggiunge la vera novità, ossia una sezione di sintesi dello stato di salute dove è possibile selezionare il territorio di interesse. 

Nel Lazio, dal 2006 al 2017, la natalità ha subito una diminuzione del 20%. In decremento anche il tasso di mortalità (-16%) mentre la speranza di vita alla nascita migliora negli anni e ha raggiunto nel 2017 gli 80,4 anni per i maschi e l'84,7 per le femmine. Negli ultimi dieci anni il tasso di ospedalizzazione è diminuito del 28%. Dal 2010 al 2017 c'è stato un aumento del 18% dell'incidenza di tumore del polmone tra le donne e un aumento dell'11% di mortalità, mentre per l'uomo è l'opposto (-14% l'incidenza e -18% la mortalità). 

Tra le donne è in aumento anche l'incidenza di tumore alla mammella (+9%). Nel Lazio, infine, si stimano oltre 370mila casi di diabete mellito, circa 295mila casi di broncopneumopatia cronica ostruttiva e circa 35mila casi di Alzheimer. 

"Il Lazio è la prima Regione d'Italia a mettere in Open data lo stato di salute della propria popolazione. Questo nuovo sito servirà a tutti. La trasparenza e la condivisione dei dati, infatti, aiuterà gli operatori a lavorare meglio e permettera' ai cittadini di avere una conoscenza maggiore della salute", ha detto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento