La Leopolda di Zingaretti è una Piazza grande e si sposta all'ex Dogana

La convention si terrà il 13 e il 14 ottobre

Nicola Zingaretti alla Festa dell'Unità di Ravenna (ANSA/PASQUALE BOVE)

Cambia la data ma non lo slancio. Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha annunciato ufficialmente il luogo e l'ora della convention con la quale consacrerà la sua scalata del Pd: si terrà il 13 e il 14 ottobre all'ex Dogana del quartiere San Lorenzo. L'anti-Leopolda di Zingaretti è una Piazza Grande, questo il nome scelto, anche se il luogo indicato, come il simbolo renziano, è un 'ex' spazio cittadino trasformato, già sede del comitato elettorale di Roberto Giachetti candidato sindaco. Dopo l'annuncio dei giorni scorsi, che indicava come possibili date quelle del 6 e del 7 ottobre, la nuova comunicazione è arrivata via social: "Ci spostiamo in una location più grande all'Ex Dogana a Roma e in una nuova data: 13/14 ottobre. Poi tappe in tutta Italia". Per l'occasione è stato aperto anche un nuovo sito: piazzagrande.nicolazingaretti.it.

La corsa del governatore alla segreteria del Pd, che muove i suoi passi in questa direzione ormai da qualche mese, scatterà quindi ufficialmente a metà ottobre. Per cambiare un partito che "ha preso troppi schiaffi", troppo "impegnato a litigare", Zingaretti prova a proporre la sua ricetta per "voltare pagina" proponendosi come alternativa alla gestione renziata. Il disegno è quello di capitalizzare la vittoria elettorale alle regionali, in netta controtendenza rispetto al risultato elettorale nazionale, e continuare sulla strada avviata con la 'maggioranza larga' del 'modello Lazio'. 

Il tour per l'Italia di Zingaretti è già inziato. Se nel week end sarà a Cortona al 'pensatoio' di AreaDem, la componente Pd che fa riferimento a Dario Franceschini e a Piero Fassino, ieri il governatore ha parlato dal palco della Festa dell'Unità di Ravenna. "Serve un congresso che punti ad avere una sinistra utile, che aiuta a crescere il Paese" ha detto. "Non possiamo solo arrabbiarci. Nella nuova forma di partito da costruire dobbiamo mettere sullo stesso piano la capacità di essere nelle strade ma anche nella rete. Se Di Maio fa 3 milioni di visualizzazioni con un video di fake news, noi dobbiamo costruire dopo un'ora un video che lo denuncia e ottiene 5 milioni di visualizzazioni. Dobbiamo alzare l'asticella". 

Zingaretti ha ripreso le parole di Walter Veltroni di un editoriale pubblicato ieri da La Repubblica: "Dobbiamo sbrigarci a rimetterci in moto e a voltare pagina, imparando a discutere senza litigare. Dobbiamo ricollocare politicamente la sinistra". Poi ha continuato: "Io sono del Pd, ma nel Lazio ho vinto perchè ho capito che non è vero che chi non è del Pd è un avversario. Cosa voglio fare io? Non parlo di modelli, ma vorrei dare una mano per portare un movimento politico culturale a ragionare su come cambiare per tornare a vincere". 

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

I più letti della settimana

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • La tanica di benzina nei filmati di videosorveglianza: svolta nel giallo di Torvaianica

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Rapina al McDrive, poi la fuga e lo schianto in scooter

Torna su
RomaToday è in caricamento