#wakeuproma in quattro piazze della città: il 12 marzo cittadini supereroi contro il degrado 

Piazza Vittorio, Porta Maggiore, Villa Paganini e piazza Anco Marzio a Ostia. Il grande evento di pulizia è organizzato da Retake e Luiss Enlabs. L'appuntamento dalle 9 alle 13 aperto a tutti i cittadini

Foto da Twitter @chefuturo!

Il 12 marzo la sveglia di Roma suona alle 9. Orologi sintonizzati e tutti in piedi per pulire la città. L'appuntamento con ramazza, guanti e pettorine è in quattro piazze della Capitale per recuperare la "grande bellezza" vilipesa dal degrado. Verde, affissioni abusive, scritte vandaliche. Un retake all'ennesima potenza per farsi carico ancora una volta di quel che dovrebbe arrivare dalle istituzioni, deficitanti nell'offerta di servizi garantita alla città, tra inchieste e bandi fermi, malagestione della macchina amministrativa, debiti in bilancio. 

Si chiama #wakeuproma, e stavolta i retakers non sono soli. Le cose si fanno in grande e il movimento spontaneo di cittadini che negli anni ha fatto del senso civico la sua bandiera, si accompagna a Luiss Enlabs, "la fabbrica delle startup", un acceleratore di progetti digitali innovativi tra i più noti in Europa, primo promotore dell'evento con la campagna multicanale e il crowdfunding avviato per raccogliere fondi con cui acquistare gli strumenti di lavoro. L'obiettivo è scritto chiaro sui manifesti pubblicitari (foto in basso a destra): chiamare a raccolta il maggior numero possibile di cittadini che vogliono "fare qualcosa per Roma". E farli sentire un po' "supereroi". Come funzionerà la festa del decoro lo spiega in conferenza stampa Simone Vallucci, presidente di Retake Roma.  

"Saremo dalle 9 alle 13, in piazza Vittorio Emanuele, cuore dell'Esquilino, in piazza di Porta Maggiore, da sempre un luogo difficile da ripulire per i permessi necessari della Soprintendenza, Villa Paganini nel II municipio, dove tutto è cominciato nel 2009, e piazza Anco Marzio a Ostia". Lo spazio sul litorale ha un significato particolare: "Parliamo dell'unico municipio di Roma commissariato per mafia, è lì che c'è bisogno di una particolare attenzione al territorio, e infatti proprio nel X municipio ci sono già quattro gruppi Retake. C'è già un grandissimo fermento". diventa-un-supereoe

Il programma prevede: recupero delle aree verdi, rimozione di locandine e adesivi abusivi, cancellazione delle scritte vandaliche, verniciatura degli arredi urbani, ripristino dei pavimenti e dei muri dei portici. Si parte alle 9 con la registrazione dei partecipanti e la consegna degli attrezzi del mestiere. Ai retakers veterani, il compito di coordinare i cittadini in piccoli gruppi che effettueranno gli interventi. Nel mentre è previsto un ricco calendario di eventi gratuiti per tutte le età, dal bookcrossing agli spettacoli di burattini, alla musica dell'orchestra itinerante di Franco Bolognesi. 

"Una grande festa del decoro e dell'amore per Roma", come l'ha definita Luigi Capello, fondatore di Luiss Enlabs, che ha più volte sottolineato il motore dell'iniziativa: "Salvare il brand Roma". Quella Roma sempre splendida, ma mai abbastanza civile e curata per poterla portare con vanto su un palmo di mano. "Troppe volte ho sentito parlare di Roma non per le sue bellezze culturali, archeologiche, paesaggistiche, ma piuttosto per le condizioni in cui viene mantenuta, pessime". E se ai cittadini certamente spetterebbe non sporcarla, c'è anche chi ricorda che per pulirla dovremmo avere il personale pagato dal Comune con le tasse dei romani. Ma tant'è, e con le risorse ridotte all'osso conviene di necessità fare virtù.

Non a caso le istituzioni non mancano all'appello, sia nel quotidiano a fianco di Retake, che in conferenza stampa per la presentazione del grande evento. C'è il subcommissario con delega all'Ambiente, Camillo De Milato, il minisindaco del I municipio, Sabrina Alfonsi, in prima fila tra gli spettatori con l'assessore Vincenzoni, e il  presidente Ama, Daniele Fortini, che ricorda gli obiettivi già raggiunti dall'azienda, senza scordare i limiti: "Abbiamo raggiunto il 45 per cento di raccolta differenziata, ma vedere le strade di tutta la città finalmente pulite, sempre, è un obiettivo che ad oggi è possibile solo con l'aiuto, fondamentale, dei cittadini". Quasi un'ammissione tra le righe: se Roma resiste, ringraziamo l'esercito dei "supereroi". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      San Basilio non ci sta: "Si indignano solo per gli stranieri, ma a noi chi ci pensa?"

    • Incidenti stradali

      Carambola tra auto davanti al cimitero: un morto e due feriti gravi

    • Politica

      Berdini spacca il movimento, è giallo sulle dimissioni dell'assessore

    • Cronaca

      Incendio a Val Cannuta: trovato cadavere carbonizzato di un uomo

    I più letti della settimana

    • Referendum, risultati nei municipi: il sì trionfa solo in Centro e ai Parioli

    • Lo spazzatour di Raggi e Muraro a Tor Pignattara a caccia di sporcaccioni

    • Referendum a Roma: l'affluenza municipio per municipio

    • Referendum 4 dicembre, tessera elettorale completa o smarrita: dove e come ritirarla

    • Referendum 4 dicembre, i risultati a Roma: dati reali e affluenza municipio per municipio

    • Metro C a via del Corso per arrivare a Flaminio: i 5 stelle cambiano ancora percorso

    Torna su
    RomaToday è in caricamento