Violenza contro le donne: a una studentessa un premio nel ricordo di Sara Di Pietrantonio

La giovane venne uccisa a maggio dall'ex fidanzato. Il riconoscimento ricevuto da Silvia De Luca studentessa 21enne all'Università Roma Tre, alla presenza dei genitori della vittima.

Un momento commovente della premiazione (foto Facebook Università Roma Tre)

Un premio nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Un appuntamento che si è svolto ieri, 25 novembre, nell’Aula Magna del rettorato dell’Università di Roma Tre, ’Sara di Pietrantonio’, la giovane uccisa dall’ex fidanzato lo scorso mese di maggio

Il riconoscimento è stato consegnato, dai genitori di Sara, a Silvia De Luca, 21 anni, iscritta al terzo anno del corso di laurea in Economia e Gestione Aziendale. 

Presenti all’iniziativa, organizzata dal Comitato Unico di Garanzia di Roma Tre, docenti di Roma Tre esperti sul tema degli studi di genere e sulla prevenzione della violenza contro le donne, la consigliera nazionale di parità, Francesca Bagni Cipriani, e il sostituto procuratore del Tribunale dell’Aquila, Fabio Picuti.

Roma Tre ha avviato un iter teso a promuovere azioni concrete contro la violenza sulle donne: “Un impegno – si legge in una nota – ad attivarsi anche sul piano della formazione delle giovani generazioni e a coinvolgere tutte le componenti della comunità accademica, in uno sforzo congiunto con le realtà istituzionali e cittadine che sono attive e presenti sul territorio”.

CLICCA CONTINUA PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELLA PREMAZIONE

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento