"Più poliziotti in strada, militari, vigilanza fuori dalle scuole: ecco cosa ha già fatto il Viminale per Roma"

Tutte le misure per la Capitale. Ieri in serata Paola Taverna: "Salvini pensi a garantire sicurezza in città"

Nove milioni e 53mila euro tra il 2018 e il 2020, i vigilanti anti pusher fuori dalle scuole, i poliziotti in più per le strade, 136, più i 39 militari per i campi rom. Insomma, che non si dica che il Viminale non aiuta Roma. Il ministero dell'interno snocciola numeri e un breve storico in risposta, seppur non esplicita, a chi in queste ore accusa Matteo Salvini di non supportare la Capitale sul fronte a lui più caro: la sicurezza urbana. 

"Da ottobre 2018, a Roma sono stati inviati 136 poliziotti in più. E nel piano di riorganizzazione è previsto l'arrivo di altre 844 unità solo per la questura di Roma. Per Strade sicure, a febbraio sono stati inviati a Roma 39 militari, che portano a 1.989 le Forze Armate presenti in città". Un contingente appositamente studiato per Roma, con fondi e rinforzi che si aggiungono "a nuovi strumenti operativi offerti a sindaco e polizia municipale per: velocizzare gli sgomberi, rafforzare il Daspo urbano, chiudere gli esercizi commerciali irregolari, contrastare le grandi piazze di spaccio e i parcheggiatori abusivi"

Poi ancora sul tema mafie, il Viminale ci tiene a sottolineare l'operato: dal "rafforzamento dell'Agenzia per i beni confiscati in termini di uomini e mezzi" ai "442 immobili confiscati e gestiti dall'Agenzia e altri 261 sono già stati destinati per progetti di utilità sociale". 

Forse una replica seppur mai esplicita a chi tra i grillini in queste ore, per rispondere agli attacchi di Matteo Salvini su Roma e la sua gestione, esorta il leader della Lega a fare la sua parte. Ultima in ordine di tempo la vice presidente del Senato, romana, Paola Taverna. 

"Sono giorni che il ministro dell’Interno manifesta l'incontenibile necessità di dire la sua su Roma Capitale. Ci tengo a ricordare al ministro che riportare in pochi anni una città abbandonata e maltrattata ad una città gestita ed amministrata è stata un’impresa titanica e tutti i romani lo stanno vedendo" ha scritto su Fb la vicepresidente del Senato. "L’unico problema che Salvini dovrebbe porsi - aggiunge - è quello di garantire la sicurezza in una capitale così estesa e complicata. Questo è il suo compito, non twittare ogni volta che batte le ciglia. Se i problemi sociali e di ordine pubblico si sono acuiti è anche per colpa sua. Aspettiamo ancora i 254 poliziotti. Consiglio a Salvini di cominciare a lavorare, come facciamo noi. Con i soli proclami non va da nessuna parte. I nostri risultati cominciano a farsi vedere concretamente, per i suoi è necessario un binocolo e tanta, tanta fantasia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento