Giù la villa dei Casamonica, Zingaretti: "Così costruiamo una speranza"

Le operazioni d demolizione della villa confiscata alla famiglia dei Casamonica in via di Roccabernarda, tra la Romanina e Campo Romano

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Ruspe in azione stamattina, lunedì 26 novembre, in via di Roccabernarda. Pezzo dopo pezzo viene distrutta quella che era un volta era una lussuosa villa, di centinaia di metri quadrati, appartenete alla nota famiglia dei Casamonica. Come promesso, a schiacciare il “bottone rosso” con la quale si da il via alla demolizione, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini [QUI IL SUO SHOW], e il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti: “Io non salgo sulla ruspa - dice sorridendo - preferisco avviare la demolizione per poi tornare qui per la posa della prima pietra, quando questo diventerà un giardino per il quartiere e gestito dal quartiere”. 

Presenti alcuni membri del direttivo del comitato di Campo Romano - Casalotto: “Oggi è una giornata importante per noi - dice il presidente del comitato, Carlo Feliciani -, ma ancor di più lo sarà quando apriremo il parco che verrà attrezzato per i ragazzi. Una promessa mantenuta, ringraziamo tutte le istituzioni”.

I lavori di demolizione della villa, gestiti dall’Esercito, andranno avanti per i prossimi giorni. Mentre per la consegna del parco al quartiere bisognerà aspettare almeno la primavera.

Potrebbe Interessarti

  • Un toro e una mucca si accoppiano in mezzo al traffico di Roma

  • Taxi, la denuncia dei sindacati: "Noleggiatore aggredisce tassista e pubblica video in rete"

  • VIDEO | Ucciso da un albanese al volante, la mamma di Davide: "Voglio giustizia, ma non avrete il mio odio"

  • "Il mio locale è plastic free, ma Ama non apprezza. Così torno alla plastica per far quadrare i conti"

Torna su
RomaToday è in caricamento