Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Salvini nelle ville sequestrate ai Casamonica: “Simbolo della lotta alle mafie”

La visita del ministro dell’Interno nelle ville confiscate alla famiglia Casamonica nel quartiere Romanina. Assieme a lui il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

 

"Un simbolo della lotta alle mafie", queste le parole Matteo Salvini che si è recato nelle ville confiscate ai Casamonica nella zona della Romanina. Ad accogliere il ministro dell'Interno nel pomeriggio di giovedì 21 giugno, in via Roccabernarda, il presidente Nicola Zingaretti per illustrare i progetti portati avanti dalla Regione Lazio. “Importante collaborare per restituire queste strutture ai cittadini e ai bambini, mi impegnerò su questo - dice Salvini - anche il Comune di Roma deve fare la sua parte, chiamerò il sindaco Raggi per parlare di questo”.

Salvini nelle ville confiscate ai Casamonica

Il titolare del Viminale evita domande su altri argomenti: “Non fatemi parlare di barconi, rom e altro, parlo solo di mafia”. E ai cittadini che lo ringraziano per la sua visita dice: “Tornerò quando si butterà tutto giù, guiderò io la ruspa”.

L'inizio di un percorso da ministro 

"Sono onorato di essere qui in compagnia del presidente della Regione, che ci siano i comitati dei cittadini che finalmente non hanno più paura di farsi vedere. E' l'inizio di un percorso da ministro. Conto di aiutare l'agenzia per i beni confiscati e sequestrati aggiungendo personale e soldi". Le parole di Salvini alla stampa.  "E' un simbolo - ha proseguito il ministro dell'Interno - abbiamo scelto questo posto in maniera totalmente slegato dalle minacce o pseudo minacce di qualche Casamonica nei miei confronti che non mi fanno né caldo né freddo".
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento