VIDEO | Corsie preferenziali, Stefàno: "I municipi dovevano indicare le istanze dei territori in commissione"

Intervista al presidente della commissione capitolina alla Mobilità, Enrico Stefàno, circa le polemiche sollevate soprattutto dai commercianti delle vie interessate alle nuove corsie preferenziali

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Nessuna sospensione dei progetti, ma sono aperto al dialogo e al confronto". Chiara la posizione di Enrico Stefàno, presidente della commissione capitolina alla Mobilità interpellato sulla questione delle corsie preferenziali stamattina, lunedì 1 ottobre, a margine della conferenza stampa di stamattina sul servizio di scooter sharing eCooltra,

Operai al lavoro in viale Libia, viale Eritrea e via Emanuele Filiberto per l’installazione dei cordoli di protezione alle corsie preferenziali. Lavori da poco avviati, eppure la protesta dei residenti, ma sopratutto dei commercianti, non si è fatta attendere. Una delegazione del quartiere africano ha incontrato nel pomeriggio di oggi, lunedì 1 ottobre, l’assessore alla Mobilità del municipio, per avanzare le loro perplessità: corsia unica troppo stretta, traffico crescente, pochi posti per il carico e scarico merci (spesso occupati impropriamente) poca sicurezza.

Polemiche che non è certo passate inosservate a Stefàno: “Non è assolutamente pensabile uno stop dei lavori perché da una parte sono stati fatti dei bandi e dall’altro il lavoro sulle preferenziali è uno dei pilastri del nostro programma di governo - spiega a Roma Today -. Ritengo inesatto collegare la protezione delle corsie preferenziali, i strade dove tra l’altro già esistevano da anni, all’andamento del commercio di zona, anzi può solo che favorirlo. Su un aspetto i commercianti hanno ragione - continua Stefàno -, sui stalli di sosta del carico e scarico merci, sui quali vogliamo avviare dei controlli maggiori con l’ausilio della Polizia locale, come su quelli dedicato ai disabili. Pensiamo anche ad un sistema di rotazione dei parcheggi, con modifica delle tariffe e introduzione del disco orario, per consentire maggiori posti”.

I commercianti chiedono un confronto sui progetti, perché non è stato fatto prima di avviare i lavori? “Sono sempre disponibile al dialogo e al confronto - risponde il presidente della commissione capitolina alla Mobilità -. Sono progetti su cui lavoriamo da tempo e per i quali ho effettuato almeno due commissioni ad hoc, occasioni in cui i municipi, enti territoriali di prossimità, avrebbero potuto e dovuto, presentare le istanze di commercianti e residenti. Ma non lo hanno fatto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Antonello sulla carreggiata si rischia come si rischia col bordo del marciapiede ma solo se fai l'incosciente. Sono tutti cordoli a norma di legge!

  • Gentile Assessore Stefano, la prego anzi la imploro valutare la possibilità per gli scooter di usare la preferenziale. Sulla carreggiata si rischia troppo...bene le preferenziali ma per i motorini e le biciclette quel cordolo è mortale.

    • Antonello hai ragione!

    • Hai ragione!

    • Confermo! Come a Milano, bravo Antonello!

    • Confermo! Come a Milano! Bravo Antonello!

    • Magari così la smettete di zigzagare nel traffico, no?

      • Certo, tutti uguali quelli che vanno in scooter. Non è che magari alcuni sono pericolosi e infrangono le regole e altri no? Non è superficiale considerare tutti uguali quelli che vanno in scooter?

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Prati: albero cade su auto in sosta, i rami fanno crollare il balcone di un palazzo

  • Cronaca

    VIDEO | Ecco chi erano gli "Intoccabili" del Tufello: i nomi degli arrestati

  • Politica

    VIDEO | Ex Penicillina, aggressione in diretta alla troupe della Rai di Storie Italiane

  • Cronaca

    Rissa sulla Roma Lido: ferita una donna. Il video fa il giro del web

Torna su
RomaToday è in caricamento