Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Il popolo della Raggi scende in piazza e insulta la stampa: parolacce e spintoni ai giornalisti

Mentre si attende l’arrivo della sindaca, Virginia Raggi, un gruppo di manifestanti inizia a prendersela con la stampa: “Bugiardi”

 

“Quando vi toglieremo il finanziamento ai giornali andrete a chiedere il reddito di cittadinanza”. “Cretini”. “Diversamente fascisti”. Questi sono solo alcuni degli insulti rivolti agli operatori della stampa durante la manifestazione di sabato 17 novembre, organizzata in piazza del Campidoglio a sostegno della prima cittadina di Roma, Virginia Raggi.

Un attacco previsto viste le dichiarazioni che, dopo la sentenza di assoluzione della Sindaca, i big del Movimento cinque stelle hanno rivolto ai giornali. Con gli “addetti alla diretta fecebook”  del gruppo “Sempre con Virginia” che non perdono d’occhio i giornalisti mentre svolgono il loro lavoro per raccontare la piazza. Momento di tensione tra una troupe di La7 e un gruppo di attivisti sotto la scalinata di palazzo Senatorio: “Cretini, avete solo rivolto insulti alla Raggi”, e partono gli spintoni contro il cameraman. Inutile il tentativo di calmare gli animi del consigliere comunale e presidente della commissione capitolina al Commercio, Andrea Coia: “Se fate così riporteranno solo questo parlando di questa piazza”, dice.

Attacchi e insulti che raccontano bene il tipo di sentimento che ormai i sostenitori dei pentastellati, più attivisti che cittadini, hanno nei confronti della stampa. Una responsabilità che arriva dei "piani alti" del Movimento, ma che nessuno vuole prendersi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento