Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Abbattimento tangenziale est, Raggi dà la prima picconata. Gatta: "Tra due mesi l’arrivo delle ruspe"

La cerimonia di avvio dei lavori stamattina, lunedì 5 agosto, proprio in quella parte di sopraelevata che verrà abbattuta

 

Con un simbolico colpo di piccone dato dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, partono ufficialmente i lavori di abbattimento della tangenziale est. Quel tratto di sopraelevata all’altezza della stazione Tiburtina che per quasi un ventennio ha fatto smuovere cittadini e associazioni di zona. Presenti alla cerimonia la presidente del II municipio, Francesca Del Bello, e dell'assessora capitolina ai Lavori pubblici e Infrastrutture, Margherita Gatta. E Accanto a loro numerosi cittadini del quartiere e rappresentanti dei comitati che da anni chiedevano la demolizione, tra loro spunta un cartello: “Ho rinviato le ferie per esserci oggi”.

Come cambia la viabilità di zona durante i lavori

Un intervento suddiviso in 4 fasi principali. Si parte con la caratterizzazione e la bonifica dai residui bellici, obbligatoria per legge. “Dopo circa due mesi arriveranno all’opera le ruspe per iniziare il lavoro vero e proprio di abbattimento”, specifica Gatta. Ad essere abbattuto sarà un tratto di circa 500 metri, dallo svincolo verso via Lorenzo il Magnifico, in direzione San Giovanni, all'incrocio con la Tiburtina vicino al Verano. Al termine, al posto della rampa, verrà realizzato un piazzale pedonale, anche se il progetto finale per la sistemazione dell'area e' ancora in discussione. "I cittadini di questo quartiere hanno atteso questo abbattimento per 20 anni - dice Raggi - i lavori dureranno 450 giorni e costeranno oltre 7 milioni di euro". Del Bello ha aggiunto: "Oggi per il municipio e' una grandissima festa perchè quando la tangenziale non ci sarà più, i cittadini del Tiburtino potranno tornare a guardare il cielo”.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento