Vannini (Pdl): "Bene De Toma nuovo presidente Federmoda"

"Continuiamo a tutelare il Made in italy"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Congratulazioni al nuovo presidente di Federmoda Roma, Massimiliano De Toma , al vicepresidente, Claudio Roli. Ma soprattutto un profondo e sincero ringraziamento per il lavoro svolto fin ora a Roberto Polidori , nominato presidente onorario". Il ringraziamento proviene dal vice presidente della commissione Turismo e Moda di Roma Capitale, Alessandro Vannini .

Continua Vannini: "Per un città come Roma, rappresentante internazionale dell' eccellenza nell'artigianato, investire nel settore moda è fondamentale in termini di crescita e sviluppo. Federmoda si distingue da sempre per la sua abilità e professionalità nella tutela e valorizzazione di questo settore e sono sicuro che il neo presidente De Toma saprà portare avanti con successo l'operato di Polidori".

"Dobbiamo pensare a tutte le iniziative locali, come Excellence in Rome, che sono state condotte per incentivare e proteggere il Made in Italy. Vero patrimonio e punto di forza della nostra nazione, contraddistinto dall'unicità, che ci permette di trasmettere il valore aggiunto del nostro territorio in tutto il mondo, coniugando la qualità con l'originalità.

Conclude Vannini: "E' bene che vi sia una convergenza settoriale fra moda - che deve unire creatività e management per rispondere positivamente alle esigenze del mercato -, commercio e turismo . Una triade che può autoalimentarsi costituendo un circolo virtuoso dalla quale Roma, i suoi cittadini e i milioni di turisti che la visitano, potranno trarne significativi vantaggi. Questa linea guida per fortuna è in atto già da 5 anni e ci auguriamo di poter continuare in questo senso, offrendo alle persone uno sviluppo economico tangibile. Basti pensare che nonostante la crisi il turismo a Roma, nel 2012 ha registrato un trend positivo di crescita, sia in termini di arrivi (12 milioni circa) e presenze (30 milioni circa. 221 mila in più rispetto al 2011) che di indotto economico, direttamente proporzionale ai consumi. L'area BRIC, rappresenta senza dubbio un'opportunità per costruire sinergie ed accordi commerciali che permettano ai nostri compartimenti vincenti, moda e turismo per l'appunto, di estendersi sempre di più e divenire veri motori trainanti dell'economia prima locale e poi nazionale".

Lo dichiara in una nota Alessandro Vannini, consigliere Pdl e Vicepresidente della Commissione Turismo e Moda di Roma Capitale.

Torna su
RomaToday è in caricamento