Marino, ora le dimissioni sono ufficiali: il sindaco firma e lascia il Campidoglio

Lo ha annunciato la presidente dell'Assemblea capitolina Valeria Baglio: "Ho ricevuto poco fa dal Sindaco la lettera". Diventeranno irrevocabili il prossimo 2 novembre

Il sindaco Ignazio Marino ha formalizzato le sue dimissioni. Lo ha annunciato la presidente dell'Assemblea capitolina Valeria Baglio: "Ho ricevuto poco fa dal Sindaco di Roma Ignazio Marino la lettera con cui comunica le proprie dimissioni. Le dimissioni, in base all'articolo 53 del Tuel, diventano efficaci trascorso il termine di 20 giorni" ha spiegato. La decisione del sindaco diventerà irrevocabile il prossimo 2 novembre. Per ratificare la decisione del sindaco "non è necessario un passaggio all'interno dell'assemblea capitolina" ha inoltre specificato la Baglio. 

Arrivato intorno alle 9.30 in Campidoglio, la mattinata del sindaco Marino non è stata vuota. Prima ha firmato l'atto di costituzione di parte civile di Roma Capitale nel procedimento penale nei confronti di cinque imputati di Mafia capitale. Tra questi, l’ex direttore generale di Ama Giovanni Fiscon. Poi tre ordinanze in materia di traffico, mobilità e inquinamento atmosferico e acustico in attuazione del Piano organico e coordinato degli interventi per il Giubileo straordinario della Misericordia. 10 milioni di euro di interventi per la riqualificazione del Lungotevere in riva sinistra, quella della viabilità adiacente la stazione di S. Pietro e quella di via IV Novembre, Largo Magnanapoli e via Cesare Battisti. 

Da domani partirà quindi il conteggio previsto per legge per eventuali ripensamenti, che però al momento appaiono poco probabili. Dal 2 novembre il prefetto di Roma Franco Gabrielli dovrà nominare un commissario che governi la Capitale fino alle prossime elezioni. Nel frattempo la giunta Marino continuerà ad essere operativa. 

Intanto anche questa mattina sono continuate le manifestazioni in sostegno del primo cittadino. Il presidio si è svolto fuori dalla sede del Pd di via Sant'Andrea delle Fratte, blindata dalle forze dell'ordine. "Siamo sotto la sede del Pd perchè dal primo giorno hanno provato a far cadere Marino vogliamo che qualcuno scenda per spiegarci perchè hanno fatto cadere un sindaco eletto democraticamente, che ha diritto ad amministrare la nostra città".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento