Turismo, aumentano gli arrivi: da gennaio a maggio superati 5 milioni e mezzo di visitatori

Positivi incrementi soprattutto negli alberghi a 5 stelle. Assessore Cafarotti. "Abbiamo puntato su qualità contro turismo mordi e fuggi"

Sempre più turisti visitano la Capitale. Da gennaio a maggio le strutture ricettive hanno registrato 5.671.203 arrivi . Un dato in crescita rispetto al 2017 che è anche conseguenza dell'arrivo di tanti  visitatori stranieri: la loro presenza è aumentata infatti del 3,5%

L'andamento positivo è confermato dal risultato ottenuto dagli alberghi a cinque stelle, che ha visto aumentare gli arrivi del 3,49% soltanto nel mese di maggio. Questi risultati, frutto del monitoraggio dell'Ente Bilatreale Territoriale Turismo della Regione Lazio, sono stati commentati con evidente soddisfazione dal Campidoglio.

Qualità e sostenibilità

Per Carlo Cafarotti, neo assessore al Turismo ed allo sviluppo econominco, i dati diffusi da EBTL confermano un trend positivo che è il frutto di una strategia mirata.  "Abbiamo puntato su qualità e sostenibilità contro i grandi numeri del turismo mordi e fuggi". L'obiettivo resta quindi quello di aumentare la permanenza media nella città. Senza dimenticare però l'indotto "le cui cifre sono insapettatamente aumentate – ha ammesso Cafarotti – con ricadute sul tessuto cittadino realmente positive rispetto al passato".

Un turismo di qualità

Cambia, nell'analisi dell'amministrazione pentastellata, il tipo di turista interessato a soggiornare nella Capitale. "Chi ci visita, oggi, è interessato a permanenze mediamente più lunghe, che gli consentono di andare oltre le mete turistiche inflazionate alla scoperta di itinerari alternativi, percorsi verdi, cammini religiosi, tipicità enogastronomiche e artigianali".La scommessa sembra quindi orientarsi al di fuori dei percorsi tradizionali che, storicamente, hanno fatto la fortuna della Capitale.

Permanenze più lunghe

L'amministrazione  si dichiara interessata a puntare su "un'offerta turistico-culturale" che sappia valorizzare "aspetti semi-sconosciuti di Roma". E' questa la chiave che s'intende seguire per raggiungere un target turistico interessato a permanenze più lunghe. La strategia è chiara. L'obiettivo è quello d'intercettare i gusti di chi è disposto a rinunciare ai pacchetti "mordi e fuggi". 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Fiocco viola e messaggi su schermi: Atac ricorda Sophia, figlia di un dipendente morta dopo una malattia

Torna su
RomaToday è in caricamento