Il Tribunale di Roma senza personale né strumenti: “Giustizia rischia chiusura”

La denuncia di Cgil, Cisl e Uil: “Perse 400 unità, servizi e cancellerie al collasso”

Il Tribunale di Roma al collasso. Le organizzazioni sindacali tornano a denunciare le carenze di personale, strumentazioni e spazi del cuore pulsante della giustizia romana e non solo. 

Una tematica al centro di un tavolo convocato dalla Presidenza del Tribunale ma al quale sono state invitate soltanto le RSU, le rappresentanze sindacali unitarie. 

Tribunale di Roma al collasso: “Giustizia rischia chiusura”

“Ribadiamo che i temi in discussione sono tanti e di enorme rilevanza. Le soluzioni presentate alle RSU sono inadeguate nei tempi e nei numeri: manca un progetto complessivo e le criticità non hanno solo una ricaduta locale, ma sul funzionamento dell’intero sistema giudiziario italiano. Il tema è complesso e serve un confronto con i vertici, a tutti i livelli” - dichiarano i segretari generali di Fp Cgil Roma Lazio, Giancarlo Cenciarelli, Cisl Fp Roma Capitale Rieti, Giancarlo Cosentino, UilPa Roma e Lazio, Maurizio Narcisi. 

Non solo carenze di organico. Al Tribunale di Roma sono state già perse 400 unità, di tutti i profili professionali , dai cancellieri agli ausiliari fino alla dirigenza”, ma anche “carriere bloccate, spazi inadeguati, strumentazioni insufficienti”. 

Da qui l’allarme dei sindacati: “Sono  seriamente a rischio chiusura, nonostante gli sforzi di lavoratrici e lavoratori, servizi e cancellerie: verranno ridotte le udienze e gli orari di apertura al pubblico”.

I sindacati sul Tribunale di Roma: “Battaglia per la giustizia”

“Servono risposte concrete e immediate, non si possono sottovalutare così questioni che potrebbero bloccare un Tribunale come Roma, nodo centrale dell’intera Giustizia italiana. Siamo pronti alla mobilitazione: valuteremo insieme alle strutture nazionali le successive azioni a tutela dei lavoratori, dei servizi ai cittadini e per il rispetto delle prerogative sindacali. La nostra è una battaglia per la Giustizia” - concludono Cgil, Cisl e Uil. 

La diffida di Cgil, Cisl e Uil al Tribunale di Roma

Sindacati che, “per la grave violazione delle relazioni sindacali, delle norme contrattuali che regolano la partecipazione e il confronto, e per il persistere del mancato riconoscimento della titolarità del tavolo”, hanno anche avviato un’azione legale di diffida all’Amministrazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento