Il ministro Toninelli: "Non percepisco un dissesto di Roma, gestione Raggi è positiva" 

Il titolare ai Trasporti dice "brava" alla sindaca. E sul Salva Roma: "Evita di far pagare tassi di interessi folli"

Virginia Raggi e Danilo Toninelli

"Non percepisco un dissesto di Roma, non sono d'accordo con un disegno catastrofico di quella che è una città complessa: mi sembra che ci sia una grande differenza con il passato, anche se ovviamente dobbiamo fare di più. Ma il bilancio oggi è positivo". Sono parole del ministro Danilo Toninelli intervistato su Rtl 102,5. Il titolare ai Trasporti dice "brava" a Virginia Raggi "perché non ha contratto più debiti" e per interventi come lo stop ai 'premi a pioggia' in Atac che - aggiunge - "abbiamo salvato mentre quelli di prima volevano privatizzarla".

Quanto al decreto Salva Roma, osserva, "non è tecnicamente corretto che farebbe gravare i debiti della capitale su tutti gli italiani, è vero l'esatto opposto" per evitare di far pagare "i tassi di interesse folli" concordati dalle precedenti amministrazioni capitoline.

Il Salva Roma: tutto quello che c'è da sapere

Mentre sul Salva Roma, approvato solo a metà nel Consiglio dei ministri di ieri, interviene ancora Matteo Salvini. "Tutta la Lega è a lavoro per aiutare concretamente i cittadini romani che non hanno bisogno di regali ma di un'amministrazione cittadina concreta ed efficiente. Ci sono centinaia di Comuni italiani in difficoltà, da Nord a Sud, e da prima forza politica del Paese e' nostro dovere aiutarli ed ascoltarli tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento