TMB Salario, dopo lettera Raggi manca quella di Ama: "Così si revoca autorizzazione"

A specificare il corretto iter da seguire l'assessore ai rifiuti della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani. Caudo: "Sindaca solleciti Municipalizzata, impianto per noi è chiuso"

Sul TMB Salario non deve essere il Campidoglio a chiedere la revoca dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, ma l'Ama "perchè titolare delle autorizzazioni". E' chiaro l'assessore regionale del Lazio ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani, sull'iter che dovrà portare al ritiro dell'AIA e dunque alla progressiva dismissione dell'impianto di TMB distrutto e reso inutilizzabile dalle fiamme nel dicembre scorso. 

TMB Salario: revoca AIA deve chiederla Ama

Non basta dunque la lettera inviata dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per la revoca definitiva di quell'autorizzazione che ad oggi risulta ancora in fase di riesame. 

"La nostra richiesta è stata quella di chiarire quali siano le intenzioni di Ama perchè nell'autorizzazione c'è un capitolo sulla dismissione dell'impianto. Se va dismesso perchè non deve più funzionare - ha spiegato il direttore regionale dell'area Rifiuti, Flaminia Tosini - dobbiamo dare alcune prescrizioni o confermare le modalità definitive di smantellamento dell'impianto, se invece intendono mantenerlo con altre attività bisogna capire quali modalità definire".

Dunque la Pisana è in attesa delle direttive di Ama per capire il futuro dello stabilimento di via Salaria "altrimenti senza risposta - dicono - dovremmo smantellare totalmente l'impianto". 

TMB Salario, Caudo: "Nessuna speculazione politica"

Questione dunque di iter amministrativi corretti, "sulla revoca dell'autorizzazione integrata ambientale da parte della Regione, nessuna speculazione politica" - tiene a specificare il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, che l'indomani della lettera della Sindaca per chiedere la revoca dell'AIA e la bonifica del sito aveva parlato di TMB "chiuso per sempre". 

"La sindaca solleciti ad Ama su questo mero adempimento burocratico. Non c'è e non ci può essere nessuno scaricabarile su una vicenda dove ormai i soggetti implicati hanno manifestato la chiara volontà di chiudere definitivamente una pagina dolorosa per la città e dove i cittadini si aspettano coerenza di comportamento da parte di tutti gli attori istituzionali. Ribadisco la necessità e l'urgenza di chiudere il percorso amministrativo per la revoca dell'Aia, l'impianto - sottolinea Caudo - è ormai chiuso e non riaprirà, bisogna pensare ora al futuro di quell'area, alla bonifica e al suo riuso". 

Il Pd: "Revoca AIA sia primo atto del nuovo corso Ama"

A chiedere che il primo atto del nuovo cda dell'Ama, appena nominato dalla sindaca Virginia Raggi, sia la comunicazione alla Regione Lazio della revoca delle autorizzazioni per l'ex impianto Tmb Salario, sono anche Giulia Tempesta e Riccardo Corbucci del Pd. 

"Il nuovo CdA proceda immediatamente a comunicare la medesima volontà agli uffici della Regione, che molto correttamente hanno fatto notare come spetti all'azienda adempiere al corretto iter burocratico. Siamo convinti che l'impianto sia ormai chiuso e l'attenzione delle Istituzioni deve essere rivolto al futuro di quell'area, da decidere con Ama, Comune e cittadini del III municipio". 

Su TMB Salario "nessuno scarica barile"

“Presenteremo un accesso agli atti per verificare che la procedura di revoca dell’Aia sia stata effettivamente avviata, secondo le adeguate modalità. Non si può più perdere altro tempo" - annunciano Holljwer Paolo, Vicepresidente del Consiglio del Municipio II, e Stefano Erbaggi, direttivo romano di FdI.

Mentre Roberta Angelilli invita la Sindaca Raggi a sollecitare con urgenza l’invio di un atto formale da parte di Ama alla Regione Lazio "per evitare di assistere ad una farsa amministrativa e allo scarica barile di responsabilità a cui abbiamo assistito negli ultimi anni". 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento