Mc Donald's alle Terme di Caracalla: Municipio e Sovrintendenza scaricano sul Comune

Per la Sovrintendenza il vincolo doveva esser posto dal Comune. Protesta anche la minisindaca Alfonsi, che replica al Campidoglio. "Bergamo trasecola? Vuole dire che non governa i procedimenti, ed è grave"

Non ci sono vincoli. L'area che per anni ha ospitato l'EuroGarden, in via Baccelli, tra l'Aventino e Caracalla, non è soggetta a particolari tutele. E quindi autorizzare la realizzazione di un ristorante Mc Donald's è stato un atto lecito. Anche se ora sono in molti, dal Municipio al Campidoglio, a sperare che si possa fare un passo indietro. 

I vincoli inesistenti

La commissione lavori pubblici  che il consigliere Stefano Marin (Pd) aveva convocato in Municipio I, meno di un settimana fa aveva contribuito ad accendere i riflettori sulla vicenda. La nuova seduta di commissione, svoltasi il 30 luglio in via della Greca, è invece servita per  sgombrare il campo da alcuni equivoci. Sull'area, ha chiarito il Sovrintendente Capitolino Francesco Prosperetti, "non ci sono vincoli diretti. Quella del '56 – riportato da alcuni organi di stampa -  é una notizia totalmente falsa, perché non riguarda quel perimetro, ma quello sull'altro lato di via delle  Terme di Caracalla".

Un Vincolo che doveva apporre il Comune

Durante la commissione, il Sovrintendente ha chiarito che c'era però la possibilità di apporre un vincolo paesistico. "Ma non poteva essere la Soprintendenza a farlo,  perche' dagli anni Settanta la protezione del paesaggio non è  più in capo al ministero dei Beni culturali, bensì alle Regioni. Nel caso del Centro storico di Roma - ha però specificato  Prosperetti- l'ente delegato è il Comune di Roma". Il Sovrintendente aveva però scritto al Comune ed al Municipio.

"Abbiamo detto al privato che doveva  presentare la richiesta al Comune perchè su quell'area esiste un Piano territoriale paesistico che riguarda Caracalla e Appia Antica sulla cui applicazione vigila l'ente delegato, che è il  Comune di Roma – ha ribadito Prosperetti che ha dichiarato di aver informato di ciò sia Roma Capitale che il Municipio -  ma il 28 febbraio 2018 ci ha risposto il dipartimento Urbanistica del Campidoglio dicendo che non e'  cosi', e dunque non e' necessario il procedimento. Il Comune – ribadisce Prosperetti – era l'ente preposto a istruire quella pratica e stabilire la conformità del progetto di Mcdonald's". Di fatto però il vincolo non è stato posto.

Le responsabilità politiche 

"La commissione mi ha lasciato dei dubbi che ora voglio chiarire, presentando una richiesta di accesso agli atti, ed entro 20 giorni la convocherò di nuovo – ha commentato il presidente di commissione Stefano Marin (PD) – inoltre credo che ci siano delle precise responsabilità politiche per quanto accaduto e vanno individuate nelle persone che hanno ricevuto la comunicazione di Prosperetti e che, stando alla sua relazione, non sono intervenute per apporre il vincolo". Quindi sia il Comune che il Municipio. Dal Campidoglio c'è anche chi, presentando un emendamento, punta a dirimere la questione. Non prima di aver fatto "appello a tutte le istituzioni coinvolte – ha dichiarato Orlando Corsetti (PD)  – affinché prendano una posizione e dicano che il Mc Donald's lì non é il caso".

I pareri positivi 

Il ramoscello d'ulivo per ora non è stato raccolto dalla presidente Alfonsi. La minisindaca del Municipio I ha approfittato dei riflettori accesi dalla commissione Lavori Pubblici e quindi anche delle dichiarazioni rilasciate dal Sovrintendente, per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. "Oggi ho scritto alla Sindaca per rispondere alle sue richieste di delucidazioni" ha premesso la presidente Alfonsi, prima di entrare nel merito della vicenda. " Il Municipio, come la Sindaca saprà sicuramente, riceve la comunicazione della SCIA per l’inizio dei lavori, corredato dai pareri degli enti preposti alla tutela, nello specifico Soprintendenza di Stato (MIBAC), Sovrintendenza Capitolina (Comune di Roma) e Pau (Dipartimento Urbanistica, Comune di Roma). E la richiesta di SCIA per lavori presso l’Eurogarden è arrivata, eccome, corredata dai pareri positivi di tutti questi uffici. Uffici della Sindaca, che hanno dato ben due pareri positivi".

Le responsabilità del Campidoglio

Ne ha per tutti la presidente del Municipio I. "Dov’era Luca Montuori, quando il Pau rilasciava il suo parere, positivo anche questo?". Per non parlare di Luca Bergamo, il primo in Giunta ad aver espresso forti perplessità sulla vicenda. "Mi chiedo come faccia l’assessore alla cultura Luca Bergamo, Vicesindaco, a 'trasecolare', quando sono stati i suoi sovrintendenti a dare i pareri positivi. Non governa i procedimenti? Come fa a non saperne nulla?". Il giudizio della Minisindaca, sul compartamento del Campidoglio, non lascia spazio ad interpretazioni. "L’assenza della politica è davvero pesante". Anzi, "è surreale". Il ristorante Mc Donald's comunque, un McDrive, ha finora ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie. Anche perchè, ad oggi, non esistono vincoli sull'area. Parola della Sovrintendenza capitolina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

Torna su
RomaToday è in caricamento