Teatri periferici a rischio chiusura? Marinelli assicura: "Bando entro metà luglio"

Per i teatri 'di cintura' sembra rientrare l'allarme. L'assessore alla Cultura ha garantito la pubblicazione della gara per la nuova gestione che partirà da gennaio 2016. "Nei mesi di raccordo ci sarà comunque la programmazione"

Nessuno dei teatri 'di cintura' chiuderà, il bando, assicurano dall'assessorato, "uscirà entro metà luglio". Sembra rientrare l'allarme per i poli culturali di periferia, il teatro Tor Bella Monaca, del Lido, Villino Corsini, di Villa Torlonia, Elsa Morante, a rischio per la scadenza il 30 giugno dei contratti di gestione. 

Ma l'assessore alla Cultura, Giovanna Marinelli, ha garantito che il bando, che stavolta si chiamerà Teatri in Comune, "uscirà entro la metà di luglio e sarà di durata biennale (2016/2017)". E "avrà lo stesso stanziamento economico precedente". Un milione e mezzo di euro. "In un quadro economico come quello che stiamo vivendo e di spending review questo è un segnale molto importante" ha dichiarato in una nota.

"Naturalmente c'è tutta la volontà politica per procedere celermente. I teatri non chiuderanno e in accordo con i municipi si procederà per assicurare un importante servizio culturale al territorio, secondo le consuetudini di ciascun teatro". Sì, perché il nuovo affidamento partirà il prossimo gennaio, ma nei sei mesi di raccordo l'assessorato garantirà comunque la consueta programmazione, a braccetto con i municipi. 

"Il percorso dei teatri di cintura che ho avuto la fortuna negli anni e in diversi ruoli di seguire dalla sua genesi alla sua attuale gestione è uno dei principali presidi culturali della nostra città e abbiamo l'ambizione che questo possa raggiungere traguardi più importanti e significativi in un percorso di naturale crescita".
 
"Il bando – chiude la nota - uscirà a luglio perché il piano di rientro impone la due diligence nelle società partecipate tra cui anche Zètema, in passato promulgatrice del bando, che non ha consentito un contratto di servizio triennale. Per difendere la pluriennalità del bando è stato affidato al Dipartimento la sua promulgazione allungando di conseguenza i tempi. Dal 1 gennaio 2016 i teatri saranno aperti e operativi. Il bando prevede che chi partecipa presenti un programma "certo" e "certificato". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento