Taxi, sindacati: "Zingaretti, introduca in aeroporto stessi turni e stessa tariffa"

"Lanciato il sasso nello stagno, qualcosa finalmente si muove"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Lanciato il sasso nello stagno, qualcosa finalmente si muove. - E' quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Ati taxi, Usb settore taxi e Associazione Tutela Legale Taxi -. Ringraziamo il consigliere Santori per aver presentato una interrogazione in Regione, raccogliendo il grido d'allarme lanciato nelle passate giornate dalle nostre strutture - prosegue la nota - sull'annosa problematica della doppia tariffa aeroportuale che vede vetture taxi situate nello stesso stallo, praticare tariffe diverse per lo stesso tragitto. Da troppi anni, a causa di una sostanziale non intesa tra i comuni di Roma e Fiumicino e nel disinteresse totale delle istituzioni preposte a risolvere questa "fantozziana" situazione, i taxi del comune del litorale scendono nella Capitale a 60 euro, mentre quelli della Città eterna applicano una tariffa di 48 euro. Auspichiamo che in occasione del prossimo evento Giubilare - conclude la nota - la Regione Lazio intervenga rapidamente per risolvere questo annoso problema che tanta confusione ingenera, soprattutto verso l'utenza straniera.

Torna su
RomaToday è in caricamento